Primavera anticipata

L'orso Francesco si è svegliato prima a causa delle temperature

Il suo letargo è durato ‘solo’ 48 giorni invece dei soliti sei mesi (da novembre ad aprile)

L'esemplare catturato nei boschi della Carnia mesi scorsi (© UniUd)

CARNIA - Prima un inverno rigido (il più freddo degli ultimi trent'anni) con temperature basse, poi un anticipo di primavera. E’ bastato questa ‘inversione di tendenza’ climatica - come chiarito da Il Gazzettino - a risvegliare Francesco, l’orso di 9 anni che si aggira tra  Preone, Verzegnis e Socchieve. 

Il cibo potrebbe essere scarso
Il suo letargo è durato ‘solo’ 48 giorni invece dei soliti sei mesi (da novembre ad aprile). La causa è appunto da attribuire alla primavera ‘fasulla’, ed ecco che il plantigrado si è messo alla ricerca di cibo: la scarsità di mangiare potrebbe rischiare di stressarlo, benchè - come precisa il quotidiano - al contrario accaduto quando bazzicava nell'asiaghese, non ha fatto razzia di bestiame.