Cronaca

Inseguimento in centro: la Polizia sventa un furto

Trovati arnesi di scasso nel bagagliaio di una vettura, intestata a un residente in Lombardia con altre 259 vetture a suo nome

Controlli della polizia in città (© Diario di Udine)

UDINE – Quello che inizialmente sembrava solo un tentato furto, si è trasformato in un caso più complesso, che unisce Friuli e Lombardia. Un caso che ha portato alla scoperta di un personaggio con intestate a suo nome 260 automobili.

Il fatto è avvenuto martedì in città. I poliziotti hanno notato un’auto sospetta davanti a un locale di via Leonardo Da Vinci. Nel momento in cui hanno tentato di avvicinarsi, però, la vettura, una Fiat Bravo, è partita a tutto gas. Ne è nato un inseguimento fino a via della Faula, dove i malviventi sono scesi facendo perdere le tracce.

Dagli accertamenti eseguiti è risultato che la Bravo era radiata e che era intestata a una persona residente in Lombardia con altre 259 vetture a suo nome. Nel bagagliaio dell’auto, inoltre, sono stati rinvenuti arnesi da scasso, torce e un coltello a serramanico. Da qui partiranno le indagini degli uomini della Questura, per appurare gli obiettivi e le ragioni che hanno portato questi personaggi in Friuli.