Calcio femminile

Torna la Coppa Italia: a Tavagnacco c'è il Padova

Secondo turno per le friulane (si gioca alle 15.30), che schiereranno le giocatrici più giovani per far tirare il fiato a molte titolari

Clelland e mister Cassia (© Upc Tavagnacco)

TAVAGNACCO - Con il Campionato di serie A fermo fino all’11 marzo per gli impegni delle nazionali, si torna a giocare per la Coppa Italia. Sabato 25 febbraio alle 15.30, il Tavagnacco ospiterà il Padova, squadra che milita in serie B. Ad arbitrare l’incontro sarà Silvia Gasperotti di Rovereto.

Per le friulane sarà una sfida durante la quale sarà dato spazio alle giovani, consentendo così alle titolari di tirare il fiato in vista delle prossime sfide in Campionato. Per questo, oltre alle assenze di Del Stabile e Cecotti, convocate in Nazionale Under 19, resteranno in panchina Brumana, Frizza e Camporese. Dovrebbero partire dal primo minuto, quindi, Cotrer, Dri, Pochero. Le friulane si affideranno alla vena realizzata di Clelland, in testa alla classifica marcatori con 14 reti.

«Durante questa settimana – ha spiegato il mister del Tavagnacco, Amedeo Cassia – abbiamo cercato di recuperare dagli acciacchi. Cercheremo di onorare al meglio la Coppa Italia con le ragazze a disposizione. Scenderemo in campo per dare il massimo, poi vedremo quale sarà il responso dopo i 90 minuti». Un Tavagnacco a cui certamente ha giovato la vittoria contro il Mozzanica, per allontanare la zona play out e per far crescere il morale.
La partita di sabato, secondo turno della Coppa Italia, sarà a turno unico: se al termine dei 90’ il risultato rimanesse in parità, saranno i calcio di rigore a decretare la squadra qualificata al 3^ turno. La vincente tra Tavagnacco e Padova incontrerà la vincente tra Inter Milano e Permac Vittorio Veneto.