Tra il 24 e il 25 marzo

Innovalp: nasce il primo Festival delle idee per la montagna

La kermesse vivrà già lunedì 27 febbraio un’attesa anteprima: alle 17 a Villa Recla a Tolmezzo, sede del Carnia Industrial Park, un primo confronto con tre protagonisti di indubbio spessore

Innovalp: nasce il primo Festival delle idee per la montagna (© Cramars)

TOLMEZZO - Il 2017 è un anno speciale per la cooperativa di Tolmezzo, Cramars, che raggiunge il traguardo dei 20 anni di attività. Operativa dal 1997 nell’ambito della formazione e dello sviluppo in area montana, la cooperativa presieduta da Vanni Treu festeggia l’importante anniversario con una nuova e inedita iniziativa dedicata alle ‘terre alte’, un nuovo format per riflettere, coinvolgere, approfondire le tematiche legate al territorio montano della nostra regione.

Il primo Festival delle idee per la montagna
Nasce così Innovalp, il primo Festival delle idee per la montagna, in programma tra il 24 e il 25 marzo prossimi. A guidare la riflessione degli organizzatori (il project managment è di Annalisa Bonfiglioli) il desiderio di portare il festival tra la gente e riflettere assieme ai relatori provenienti dall’intero arco alpino italiano, e non solo (al momento già confermati oltre 80 esperti partecipanti) su due concetti portanti: come fermare la ‘frana’ verso la pianura, e il conseguente spopolamento, e come implementare ‘l’attrattività’ verso la montagna.

L’ anteprima
Il Festival delle idee per la montagna Innovalp vivrà già lunedì 27 febbraio un’attesa anteprima: alle 17 a Villa Recla a Tolmezzo, sede del Carnia Industrial Park, un primo confronto con tre protagonisti di indubbio spessore. Si confronteranno il noto economista, già Ministro del governo Monti, Fabrizio Barca, lo psichiatra Luciano Carrino, che tra i numerosissimi incarichi internazionali di questi anni è stato a lungo consulente dell’Unità Tecnica Centrale della Direzione Generale per la Cooperazione allo Sviluppo del Ministero degli Esteri, e il docente di sociologia dell’ambiente e del territorio all’Università di Trieste Giorgio Osti, organizzatore della Rassegna Nazionale sulle Aree Fragili di Rovigo. I tre esperti dialogheranno tra loro permettendo al pubblico di conoscere da vicino le tematiche del Festival Innovalp attraverso una rilettura di diverse esperienze fra diseguaglianze simili. Il confronto spazierà su argomenti che vanno dalle aree interne, passando per quelle fragili, per giungere fino alle aree montane e agli aiuti di emergenza nella prevenzione dei conflitti non solo sociali.
Il Festival delle idee per la montagna Innovalp proseguirà poi nella serata di giovedì 23 marzo con un momento di incontro che precederà lo svolgimento ufficiale dell’intensa due-giorni del 24 e 25 marzo.

Per partecipare all’incontro è richiesta la prenotazione che può essere effettuata direttamente sul sito www.coopcramars.it.