Nella mattinata di lunedì

Il Sap in piazza contro la chiusura della Stradale di Tolmezzo

Il Sindacato autonomo di polizia ha distribuito cartoline dirette al Ministro dell’Interno Marco Minniti nell’area mercato di Tolmezzo. Grande la partecipazione di cittadini e politici

Lo stand del Sap al mercato di Tolmezzo (© Sap)

TOLMEZZO - 'No alla chiusura del distaccamento di Polizia stradale di Tolmezzo'. A chiederlo, dalla piazza del capoluogo carnico, è stato il Sap, il Sindacato autonomo di polizia. Nella giornata di lunedì 27 febbraio c'è stata la distribuzione di cartoline dirette al Ministro dell’Interno Marco Minniti e una raccolta di firme nell’area mercato di Tolmezzo. 

«Dopo il tribunale, la lontana burocrazia romana, che la Carnia e Tolmezzo sa a malapena dove siano - ha chiarito il Sap - non può eliminare con un tratto di penna un reparto da sempre al servizio di chi percorre la viabilità ordinaria, non può scippare un altro servizio alla gente della Carnia. Parlano di accorpamento con la sottosezione di Amaro con la promessa che la stessa poi garantirà il servizio anche sulla viabilità ordinaria? Mentono sapendo di mentire»
Il Sap riporta, a favore della sua tesi, quanto accaduto a Palmanova: «Da quando la locale sottosezione ha 'assorbito' la stradale di Cervignano, non ci sono più state pattuglie da mettere sulla viabilità ordinaria. Non è vero che Amaro garantirà un doppio servizio, dentro e fuori l’A23: sarà esclusivamente al servizio dei gestori delle autostrade, i numeri parlano chiaro».

Da qui l'appello del Sap al ministro Minniti, affinchè ascolti la volontà dei cittadini, che numerosi si sono fermati per raccogliere l'appello allo stand di Tolmezzo. C'erano anche diverse personalità del mondo politico: l'onorevole Gianluigi Gigli, i consiglieri regionale Barbara Zilli ed Elena Bianchi, il vicesindaco di Tolmezzo Simona Scarsini, l'ex primo cittadino Dario Zearo, i sindaci di Cercivento, Zuglio e Corno di Rosazzo.