28 luglio 2017
Aggiornato 00:30
Piano da 1,5 milioni di euro

Viabilità: in partenza l'asfaltatura di via Renati

Si parte lunedì 6 marzo. A seguire potranno partire i lavori di riqualificazione di viale Tricesimo. I commenti di Honsell e Pizza

Al via lavori di asfaltatura in città (© Diario di Udine)

UDINE - Con l'avvio dei lavori di asfaltatura di via Renati, previsto per lunedì 6 marzo, il Comune si prepara a inaugurare un maxi-piano di interventi di riqualificazione delle strade che sarà realizzato nel corso del 2017 a partire da viale Tricesimo, in programma già nelle prossime settimane. «Quest'anno investiremo 1,5 milioni di euro in asfaltature, in particolare sui viali del ring – spiega il sindaco di Udine, Furio Honsell –. Una volta completato l'intervento in via Renati e chiuso il cantiere del Cafc in via Tavagnacco, potranno partire i lavori di riqualificazione di viale Tricesimo. Vorrei sottolineare che la nostra amministrazione in due mandati ha investito oltre 10 milioni in asfaltature, con una media di 1 milione l'anno, nonostante le difficoltà per gli appalti e i vincoli del patto di stabilità. D'altra parte Udine ha 350 chilometri di strade e per garantirne la manutenzione servono risorse e un'attenzione costante».

In via Renati, dove si interverrà sulla zona transennata e sull'intera corsia del trasporto pubblico con opere di rinforzo della sede stradale per adeguare l'asfalto ai mezzi pesanti, la ditta appaltatrice, la Sigura di Attimis, opererà solo con un restringimento della carreggiata, senza chiusure alla circolazione. Le fermate del trasporto pubblico a servizio delle scuole verranno mantenute lungo via Renati compatibilmente con l'avanzamento dei lavori, che dovrebbero essere completati nell'arco di una settimana. «Terminato l'intervento su via Renati procederemo con viale Tricesimo, anche se per le tempistiche esatte dovremo attendere la conclusione dell'intervento del Cafc in via Tavagnacco, prevista per metà marzo – sottolinea l'assessore alla Mobilità, Enrico Pizza –. Senza la disponibilità di via Tavagnacco, infatti, verrebbe a mancare un'alternativa fondamentale al flusso di traffico che di solito transita su viale Tricesimo. Con questo intervento apriamo un articolato piano di asfaltature che ci impegnerà per tutto il 2017, anche se come sempre cercheremo di concentrare i lavori il più possibile durante il periodo estivo». La riqualificazione di viale Tricesimo, che richiederà un investimento complessivo di circa 350 mila euro, durerà circa due mesi partendo da piazzale Chiavris per procedere progressivamente verso nord.

Nel piano delle asfaltature di quest'anno rientrano poi diverse altre strade e vie di scorrimento. Grazie a un contributo di circa 400 mila euro assegnato nell'ambito dell'Uti sarà possibile intervenire su viale delle Ferriere, via Tullio, via Marangoni e via Marco Volpe, oltre a rifare i percorsi ciclopedonali di piazzale Diacono. Un contributo regionale di 1,1 milioni di euro, inoltre, permetterà di riasfaltare viale XXIII Marzo, viale Trieste, via Cividale (fino all'incrocio con via Fruch) e di eseguire interventi di asfaltatura a caldo su tratti minori.