27 maggio 2020
Aggiornato 09:00
Fra il 14 e il 15 marzo

Sfondano la porta, 'strappano' il cambiamonete e si danno alla fuga

Erano da poco passate le 3.30 della notte, quando, nel cuore di Cussignacco, alla periferia sud di Udine, nella centralissima via Veneto, due malviventi sono entrati in azione
Sfondano la porta, 'strappano' il cambiamonete e si danno alla fuga
Sfondano la porta, 'strappano' il cambiamonete e si danno alla fuga

CUSSIGNACCO - Erano da poco passate le 3.30 della notte fra il 14 e il 15 marzo, quando nel cuore di Cussignacco, alla periferia sud di Udine, nella centralissima via Veneto, che attraversa l’intera contea, due malviventi - come riporta il Messaggero Veneto che per primo ne ha dato notizia - si sono appostati per una ventina di minuti e, quando certi di non essere visti da nessuno, hanno agito.

Prima la porta sfondata poi la fuga
Buttata giù la porta della tabaccheria Petrelli, che si trova fra la banca e la biblioteca, sono entrati e, in una manciata di minuti, hanno ‘strappato’ il cambiamonete (che da quanto è emerso dalle riprese delle telecamere era l’unico obiettivo, tanto che non hanno toccato null’altro). In seguito, dopo esserselo caricati in spalle, sono fuggiti lungo via Adria (come riferito da un testimone che li ha intravisti mente fuggivano). A nulla è valso l’innovativo impianto d’allarme - come precisa il quotidiano - e l’occhio vigile delle telecamere, interne ed esterne. I due incappucciati sono scappati prima dell’arrivo della polizia.