Serie A femminile

Un Tavagnacco generoso perde contro il Brescia

Al Comunale di via Tolmezzo finisce 1 a 3 per le leonesse. Per le gialloblu rete di Camporese

Elisa Camporese in azione (© Upc Tavagnacco)

TAVAGNACCO - Una prova generosa del Tavagnacco non basta per fermare la corazzata Brescia, che passa al Comunale con il risultato di 1 a 3. Un peccato soprattutto perché le friulane erano passate in vantaggio a inizio partita con Camporese. Grinta e determinazione, purtroppo, non sono state sufficienti alle gialloblu per conquistare almeno un punto.

Parte meglio il Tavagnacco, che nei primi minuti sorprende le leonesse mettendole alle corde almeno fino al quarto d’ora. Al 2’ Clelland potrebbe già segnare, ma Ceasar si supera sulla conclusione ravvicinata della scozzese e manda in corner. Dalla battuta nasce il vantaggio del Tavagnacco, al 3’, con Camporese che si avventa sulla palla di testa e segna. Al 4’ ancora Tavagnacco pericoloso, questa volta con Brumana, ma il suo tiro su punizione è bloccato da Ceasar. Il Brescia cresce con il passare dei minuti, ma la retroguardia friulana regge. Almeno fino al 19’, quando Bonansea pareggia dopo una cavalcata sulla fascia sinistra: la numero 11 delle bresciane si accentra, supera un paio di difensori e fa partire un tiro su cui Ferroli nulla può. Al 32’ proteste del Tavagnacco per un tocco di mano nell’area del Brescia, con il direttore di gara che non interviene. Al 33’ Sabatino tenta di scavalcare Ferroli di testa, ma il portiere del Tavagnacco non si fa sorprendere. Il primo tempo si chiude con un’altra occasione di Clelland, al 42’, ma la palla finisce fuori.

Nella ripresa si vede un altro Brescia in campo. Al 2’ è Fuselli a rendersi pericolosa, ma l’occasione sfuma. Al 7’ la numero 16 delle bresciane ci riprova da distanza ravvicinata, ma prima Ferroli, poi la traversa le negano la gioia del gol. La rete, però, arriva grazie a Bonansea, che si avventa sulla palla vagante e spinge la palla oltre la linea di porta. La partita è vibrante e le occasioni si susseguono; al 24’ ci prova Tarenzi, al 25’ Sardu, che un rasoterra insidioso sfiora il palo. Al 32’ è Tuttino a cercare la via del gol, ma il suo tiro termina a lato. Al 39’ il Brescia chiude la partita con Girelli che lasciata sola in area, a tu per tu con Ferroli, non si fa scappare l’occasione di segnare. Al terzo minuto di recupero Brumana potrebbe accorciare le distanze, ma Ceasar è brava a neutralizzare il pericolo.
Il Tavagnacco esce sconfitto ma a testa alta, tra gli applausi del Comunale. Le friulane torneranno in campo sabato 25 marzo a Chieti.

UPC TAVAGNACCO – BRESCIA 1-3
UPC TAVAGNACCO: Ferroli, Martinelli, Frizza, Pochero (Clelland), Sardu, Brumana, Camporese, Cecotti, Dri, Del Stabile, Filippozzi. All. Cassia
BRESCIA: Ceasar, Gama, D’Adda, Salvai (Manieri), Bonansea, Cernoia, Mele, Girelli, Fuselli (Lenzini), Sabatino, Tarenzi (Tyryshkina). All. Bertolini
ARBITRO: Villa di Rimini
MARCATORI: 3’ pt Camporese, 19’ pt Bonansea, 7’ st Bonansea, 39’ st Girelli
NOTE: ammonite Martinelli, Salvai, Tyryshkina
SPETTATORI: 350