21 luglio 2017
Aggiornato 12:30
#nonsoloamatriciana

Coldiretti Fvg: Alvio Pituello agrichef nelle zone del terremoto

Gli ospiti hanno preparato ricette con le produzioni salvate dalle macerie del terremoto, ma ora a rischio di estinzione per il crollo del mercato locale a causa dell’abbandono forzato

I cuochi che hanno partecipato all'iniziativa #nonsoloamatriciana (© Condiretti)

TALMASSONS - In occasione dell’iniziativa #nonsoloamatriciana, all’agriturismo Fiorenire di Castignano in provincia di Ascoli Piceno, uno dei territori colpiti dal sisma dello scorso agosto, tra i 20 agrichef giunti nelle Marche da tutta Italia il Friuli Venezia Giulia ha schierato Alvio Pituello dell’omonimo agriturismo di Talmassons, aderente alla rete di Campagna Amica.

Gli ospiti hanno preparato ricette con le produzioni salvate dalle macerie del terremoto, ma ora a rischio di estinzione per il crollo del mercato locale a causa dell’abbandono forzato: dalle lenticchie di Castelluccio alla patata rossa di Colfiorito, dal pecorino amatriciano al ciauscolo marchigiano e molto altro ancora.

Stando ai dati di Coldiretti nazionale è proprio l’agriturismo il settore turistico più danneggiato dal terremoto, con un crollo di presenze nelle aziende agricole dell’area terremotata stimato attorno al 90%.