29 maggio 2020
Aggiornato 07:00
Nella casa dell'imprenditore Carlo Tonutti

Ordigno rudimentale trovato nella cassetta delle lettere

Immediato l'intervento dei carabinieri, che con gli artificieri hanno messo in sicurezza l'area. Potrebbe trattarsi di un atto intimidario contro la decisione di rilanciare l'ex azienda di famiglia, la Tonutti Wolagri
Interventi degli artificieri
Interventi degli artificieri Diario di Udine

REMANZACCO - Un ordigno rudimentale, composto da una bottiglietta riempita di benzina, fili elettrici e un timer, è stata trovata nella buca delle lettere dell’imprenditore friulano Carlo Tonutti. La scoperta è stata fatta dalla moglie dell'uomo mercoledì 22 marzo. 

Immediato l'intervento dei carabinieri, che con gli artificieri hanno messo in sicurezza l'area. Potrebbe trattarsi di un atto intimidario contro la decisione di rilanciare l'ex azienda di famiglia, la Tonutti Wolagri di Remenzacco, specializzata nella produzione di mezzi agricoli. 

Non è la prima volta che Tonutti finisce nel mirino: era già successo tempo fa con il ritrovamento di una lettera contenente proiettili e lo scoppio di un ordigno negli uffici di Remanzacco. Senza contare che negli ultimi giorni l'allarme perimetrale della casa di famiglia è scattato ogni notte.