23 aprile 2021
Aggiornato 02:00
Il 25 e il 26 marzo

Palazzo Torriani apre le porte alla cittadinanza

Ricco il programma di iniziative ospitate nella sede di Confindustria Udine in occasione delle Giornate di Primavera del Fai

UDINE - Palazzo Torriani apre per la prima volta le porte alla cittadinanza. Sabato 25 e domenica 26 dalle 10 alle 13 e dalle 14.30 alle 18, in occasione del 25° anniversario delle Giornate di Primavera, Confindustria Udine, infatti, aprirà palazzo Torriani per le visite guidate del Fai. Saranno gli allievi del Liceo classico Jacopo Stellini i ciceroni che guideranno i visitatori alla scoperta della sede dell’Associazione, dimora nobiliare del 1600 inalterata nelle strutture fondamentali e abbellita dai Manin con la famosa cappella gioiello di arte barocca.

Musica
Per l’occasione, il piano nobile del palazzo ospiterà anche l’esibizione musicale di alcuni studenti dello Stellini, che intratterranno gli ospiti durante gli orari di visita, e una mostra fotografica, curata degli studenti del Liceo scientifico Marinelli, con le immagini riprodotte nel libro sulla città di Udine pubblicato dalla Delegazione Udinese del FAI, a testimonianza dell’attività di anni di impegno fotografico dei ciceroni nelle edizioni delle Giornate FAI di Primavera degli anni passati.

Inaugurazione
Il taglio del nastro della mostra è previsto per le 13.15 di sabato 25, alla presenza del presidente di Confindustria Udine, Matteo Tonon, che nell’occasione sottoscriverà ufficialmente con il dirigente scolastico Stefano Stefanel una convenzione tra l’Associazione degli industriali e il Liceo scientifico Marinelli, finalizzata all’effettuazione di percorsi di alternanza scuola-lavoro. Inoltre, la sede di Confindustria Udine rimarrà virtualmente aperta e visitabile anche nei giorni a seguire. È stato realizzato infatti un virtual tour di palazzo Torriani, che sarà ospitato sul sito internet dell’Associazione, al quale si potrà accedere facilmente al seguente indirizzo: www.confindustria.ud.it.

Realtà virtuale
Sabato 25 marzo, alle 17.30, si terrà inoltre un evento formativo organizzato dalla delegazione territoriale Adi Fvg, con il patrocinio dell’Ordine degli Architetti P.P.C. della provincia di Udine. Il convegno si intitola 'Realtà virtuale e beni culturali, innovazione al servizio dell’architettura' e tratterà il tema della valorizzazione dei beni culturali mediante l’utilizzo di tecnologie innovative per rendere visibile a tutti il patrimonio architettonico talvolta nascosto e inaccessibile. Nell’occasione sarà presentato in anteprima un caso di studio realizzato su un bene culturale di particolare rilievo a livello regionale: si approfondirà la metodologia applicata e saranno presentati i risultati raggiunti.