29 maggio 2020
Aggiornato 05:30
E' successo a Remanzacco

Anziano truffato da due donne rom

Con la scusa di un bicchiere d'acqua, le due ladre sono entrate in azione, rubando 1.000 euro in contanti e monili in oro. Indagano i i carabinieri
La disperazione di un anziano
La disperazione di un anziano Adobe Stock

REMANZACCO - Hanno scelto con cura la loro 'vittima'. Un anziano rimasto solo nella sua casa di Remanzacco. Due donne sui 40 anni sono quindi entrate in azione: hanno prima suonato il campanello poi hanno tentato di impietosire l'uomo chiedendogli un bicchiere d'acqua. A quel punto è scattato il piano: mentre una teneva impegnato l'anziano, l'altra frugava nei cassetti, riuscendo a portare via oro e 1.000 euro in contanti. A darne notizia è l'edizione on line de Il Gazzettino. 

Un raggiro in piena regola, l'ennesimo, che ha preso di mira una persona anziana. Il fatto è avvenuto nel pomeriggio di lunedì 27 marzo. Quando l'anziano si è accorto del furto, dopo che il figlio era rientrato a casa, ormai le due ladre se l'erano data a gambe da un pezzo.

Non c'è stato altro da fare che avvisare i carabinieri, che stanno indagando per rintracciare le due donne che, dalla descrizione data, pare fossero di etnia rom.