6 dicembre 2021
Aggiornato 07:00
Martedì 4 aprile alle 16.30 in sala Ajace

Scuole primarie, un convegno svela i risultati dello screening odontoiatrico

L'indagine si è svolta negli ultimi due anni scolastici e ha coinvolto gli alunni delle classi prime delle scuole primarie cittadine

UDINE - Presenza di carie, malocclusioni, disturbi funzionali quali la deglutizione atipica, otiti ricorrenti, apnee notturne, disturbi del linguaggio, cattive abitudini alimentari. Sono alcune delle problematiche che si propone di contrastare il piano di interventi di screening odontoiatrico avviato nel 2015 grazie a una collaborazione tra Comune di Udine - Progetto O.M.S. ‘Città Sane’, distretto sanitario e corso di studi in Infermieristica dell'Università di Udine. I risultati del progetto pilota, che negli ultimi due anni scolastici ha permesso di effettuare un'approfondita valutazione odontoiatrica dei bambini delle classi prime delle scuole primarie cittadine, saranno presentati martedì 4 aprile alle 16.30 nel corso di un convegno ospitato in sala Ajace. «Un'iniziativa – sottolinea il sindaco di Udine, Furio Honsell – che pone la città ai vertici a livello italiano nel campo della prevenzione e delle politiche di contrasto alle disuguaglianze in salute. Avere a disposizione questi dati è importantissimo dal momento che, proprio su questi indicatori di benessere e salute odontoiatrica, l'Organizzazione Mondiale della Sanità ha fissato degli obiettivi da raggiungere entro il 2020».

Igiene orale e alimentazione
Secondo gli esperti esiste evidenza scientifica del fatto che le corrette abitudini di igiene orale e di comportamento alimentare vadano acquisite durante l’infanzia, per poi essere rafforzate durante l’adolescenza e mantenute come corretto stile di vita nel tempo. Per questo motivo è emersa sempre più la necessità di intervenire attuando programmi di prevenzione puntuali ed efficaci rivolti ai bambini di 6 anni di età frequentanti la scuola primaria.

La ricerca
L'indagine si è svolta in tre step, partendo dalla compilazione di un questionario (tradotto in 5 lingue: italiano, inglese, francese, arabo e albanese) sulle abitudini alimentari e di igiene orale del bambino e dei genitori, seguito da un intervento di educazione sanitaria nelle classi con informazioni sull’importanza della salute orale, indicazioni e consigli sulle abitudini alimentari e sulle tecniche di igiene, a cura dell’odontoiatra del distretto sanitario, Rossella Tito, con la collaborazione degli studenti infermieri dell’ateneo friulano e dei loro tutor. L'ultima fase ha riguardato lo screening odontoiatrico vero e proprio, con una visita effettuata a ciascun alunno da parte dell'odontoiatra. I risultati emersi sono stati piuttosto preoccupanti se raffrontati con gli obiettivi che l’Organizzazione mondiale della sanità ha definito per il 2020 sulla salute orale dei bambini. Da qui la necessità di organizzare ulteriori interventi di odontoiatria di comunità estesi a tutto il territorio e continuativi nel tempo, che vedranno, nel corso del presente anno scolastico, la collaborazione di nuovi partner quali i Corsi di laurea magistrale in odontoiatria e protesi dentaria e in igiene dentale e la Scuola di Specializzazione in Odontoiatria Pediatrica dell’Università di Trieste.

L'incontro è a ingresso libero fino a esaurimento dei posti disponibili. Per ulteriori informazioni: Progetto Oms Città Sane (tel. 0432/1272384-1272485 email: healthy.cities@comune.udine.it).