L'attacco

Pittoni: "Su immigrati Serracchiani parla in un modo e agisce al contrario"

Il presidente regionale della Lega Nord e capogruppo del Carroccio a palazzo D'Aronco critico nei confronti della governatrice

Mario Pittoni (© Diario di Udine)

FVG - «Sull'immigrazione la Regione smetta di esprimersi in un modo e agire al contrario! Serracchiani non può dire che è 'assolutamente necessario porre un argine a un flusso incontrollato di migranti', denunciando pure 'l'eccessiva pressione cui sono sottoposti i Comuni', facendo invece poi propria la richiesta del ministero dell'Interno di spalmare sul nostro territorio un numero quasi doppio dei richiedenti asilo che ci spetterebbero. Prima che da vice segretaria del Pd, partito al Governo, Serracchiani dovrebbe muoversi da governatrice del Fvg». Così Mario Pittoni, presidente regionale della Lega Nord e capogruppo del Carroccio a palazzo D'Aronco, dopo l'ultimo intervento di Debora Serracchiani sull'emergenza immigrati, a margine di un incontro sull'Europa con gli studenti di un istituto tecnico.

«Come si può pensare – spiega Pittoni – che i cittadini si accontentino di rassicurazioni tipo quella sulla giunta che continuerebbe a 'informare il ministero dell'Interno e a chiedere attenzione verso il Fvg', quando ci sono cose molto concrete che la governatrice potrebbe domandare, come lo spostamento fuori regione dei richiedenti asilo in soprannumero e l'eliminazione del terzo livello di protezione (esiste solo in Italia) che – conclude Pittoni - ha raddoppiato il numero di coloro ai quali le amministrazioni locali sono costrette a dare assistenza, anche se non scappano da zone di guerra».