26 luglio 2017
Aggiornato 16:30
Il punto verso il 2018

Il centrodestra fa quadrato: "Il candidato sarà scelto a livello locale"

Blasoni assicura che non peseranno equilibri e dinamiche nazionali. Michelini chiede di superare il concetto di centrodestra guardando oltre i suoi confini tradizionali

Il municipio di Udine (© Diario di Udine)

UDINE - Una conferenza stampa, quella tenuta venerdì dal centrodestra, per fare il punto sulla preparazione delle prossime elezioni amministrative del 2018. E anche per fare un po' di ordine dopo le tante voci che stanno emergendo nelle ultime settimane. Tra i presenti, Massimo Blasoni di Forza Italia, Maurizio Franz della Lega Nord, Loris Michelini di Identità Civica, Ugo Falcone e Lorenzo Bosetti. 

Due gli elementi essenziali che sono emersi dall'incontro: il primo, su suggerimento di Blasoni di Forza Italia, è che il sindaco di Udine sarà scelto dalla città, indipendentemente dagli equilibri regionali e nazionali. Blasoni ha anche aggiunto che allo stato attuale è prematura parlare di candidati visto che in pista, potenzialmente ce nè più di uno.

Il secondo elemento sollevato è stato suggerito da Michelini, secondo cui è il momento di superare il tradizionale concetto di centrodestra allargandosi il più possibile alle civiche e ad altre forze politiche (Ncd-Area Popolare compreso).