venerdì 21 aprile

Torrenti, Far East film festival è una rassegna importante

La 19^ edizione presenta un vasto programma che include 83 titoli, un migliaio di visioni e quattro prime mondiali, oltre a una ricca proposta di eventi collaterali

Gianni Torrenti (Assessore regionale Cultura, Sport e Solidarietà) alla presentazione di Far East Film Festival (© Regione Friuli Venezia Giulia)

UDINE - È stato presentato al cinema Visionario di Udine, il programma di Far East film festival 19 che aprirà i
battenti venerdì 21 aprile con un vasto programma che include 83 titoli, un migliaio di visioni e quattro prime mondiali, oltre a una ricca proposta di eventi collaterali.

«Diciannove anni di successi - ha evidenziato nel suo intervento l'assessore regionale alla Cultura, Gianni Torrenti - sono la dimostrazione dell'importanza di questa rassegna, capace di proporre una formula innovativa ma strutturata nei contenuti. L'impegno della Regione sta nell'assicurare continuità a questa ricetta per consentire agli organizzatori di qualificare sempre di più le loro proposte».
«Uno dei meriti del festival - ha affermato Torrenti - è la sinergia che ha saputo creare fra diverse professionalità e che
ha consentito di differenziare e qualificare le attività concentrandosi su alcune ricerche, compresi importanti restauri e
conservazioni»
.
«Far East - ha concluso l'assessore - ha allargato l'orizzonte geografico e politico della nostra regione, affiancando lo
spirito di una manifestazione pop, cioè popolare nel vero senso del termine, alla serietà dell'approfondimento cinematografico»
.

Stimolato da Sabrina Baracetti, presidente del Far East Film, il sindaco di Udine, Furio Honsell, ha definito l'atteso
appuntamento una vera e propria festa per la città, occasione di crescita etica e di conoscenza.