Dal 21 aprile

Weekend lungo: le previsioni di Autovie Venete

Gli spostamenti in loco o verso le coste istriane interesseranno in particolar modo la A4 Venezia. Il traffico sarà, infatti, sostenuto fin dalle prime ore del mattino in direzione Trieste con possibili code e rallentamenti

Weekend lungo: le previsioni di Autovie Venete (© Simone Ferraro | Petrussi)

FVG - Sarà un weekend lungo quello che inizia il 21 aprile e che si protrarrà per molti giorni, fino a martedì 25 aprile, festa nazionale della Liberazione. Gli spostamenti in loco o verso le coste istriane interesseranno in particolar modo la A4 Venezia - già da venerdì 21 aprile: il traffico sarà, infatti, sostenuto fin dalle prime ore del mattino in direzione Trieste con possibili code e rallentamenti – nel pomeriggio - in uscita alla barriera di Trieste Lisert.

Per sabato 22, domenica 23 e lunedì 24 aprile
Non sono previste particolari congestioni del traffico mentre, martedì 25 aprile la A4 sarà interessata - in entrambe le direzioni – da traffico sostenuto a seguito delle gite fuori porta e dai primi rientri previsti nel pomeriggio: al mattino possibili code o rallentamenti insisteranno in prossimità dei caselli verso le località di mare e, nel pomeriggio, alla barriera di Trieste Lisert in direzione Venezia per i primi rientri.

Mercoledì 26 aprile
Situazione simile anche mercoledì 26 aprile, giornata in cui riprenderanno a transitare i mezzi pesanti dopo lo stop del 25 aprile: traffico sostenuto, quindi in A4 direzione Venezia, con possibili rallentamenti o code e in mattinata anche in A23 tra Udine sud e il bivio A23/A4, in direzione Palmanova per i mezzi pesanti.

Traffico molto intenso anche nella mattina del 20 aprile
Già nella mattinata del 20 aprile, soprattutto nel tratto Latisana Portogruaro direzione Venezia, si è registrato del traffico. Un flusso caratterizzato soprattutto da mezzi pesanti. I transiti orari sono attestati sui 1500 veicoli/ora nel tratto San Giorgio - Latisana con un’incidenza di mezzi pesanti pari al 40%. A fronte di flussi così elevati, basta una lieve criticità per rompere l’equilibrio: e così e accaduto oggi, con una cisterna che si è fermata in corsia di emergenza, per un guasto, poco dopo il ponte sul fiume Tagliamento, provocando immediati rallentamenti. Un fenomeno inevitabile che si è trasformato poi in code a tratti, anche perché il flusso di mezzi pesanti non accenna a diminuire. Attualmente – alle 11.30 - la corsia di marcia, è impegnata dai mezzi pesanti, mentre quella di sorpasso risulta libera e abbastanza scorrevole, ma code a tratti sono presenti fra Villesse e San Giorgio di Nogaro. Autovie, sui pannelli a messaggio variabile installati prima delle entrate in autostrada, sconsiglia l’ingresso.

Gli stop previsti in Italia e in Slovenia
L’incremento dei flussi di mezzi pesanti, è ancora in parte frutto delle festività pasquali, giornate durante le quali i camion e i tir non potevano viaggiare. Inoltre, le prossime festività in arrivo (25 aprile e primo maggio), da un lato favoriscono il traffico turistico sul breve-medio raggio, dall’altro prevedono un nuovo stop alla circolazione per i mezzi pesanti che non potranno viaggiare nè domenica 23 aprile né martedì 25 aprile dalle 9 del mattino alle 22. In Slovenia, invece, lo stop sarà in vigore giovedì 27 aprile dalle 8 del mattino alle 21 perché la giornata dedicata a un anniversario nazionale è festiva.

Indispensabile adottare un corretto stile di guida
I fermi tecnici dei mezzi pesanti, potrebbero quindi far riproporre, nelle giornate successive a quelle festive, situazioni di traffico molto molto intenso, con possibili code e rallentamenti. In questi casi, più che mai, è indispensabile adottare un corretto stile di guida, rispettare le distanze di sicurezza e adeguare la velocità alle condizioni del traffico. Prudenza quindi, ma anche un po’ di pazienza in più. Anche informarsi prima di partire è buona norma. A volte basta spostare di qualche ora la partenza e il ritorno, per evitare congestioni e rallentamenti. Mettersi in viaggio un po’ prima, per chi deve raggiungere l’aeroporto o recarsi a un appuntamento è un’accortezza preziosa.