8 dicembre 2019
Aggiornato 01:30
L'intervento

Pro loco, Serracchiani assicura impegno contro la burocrazia

L'impegno all'inaugurazione 44ma Festa dei fiori di Primulacco. La governatrice raccoglie l'appello del presidente del Comitato regionale delle Pro loco Valter Pezzarini
La presidente Serracchiani a Primulacco
La presidente Serracchiani a Primulacco

POVOLETTO - «Paradossalmente in materia di autorizzazioni e burocrazia le Pro loco vengono trattate come fossero un insediamento industriale: l'amministrazione regionale cercherà davvero di aiutare a rendere più semplici le pratiche necessarie per organizzare una sagra». L'impegno è stato preso dalla presidente della Regione Debora Serracchiani all'inaugurazione della 44ma Festa dei fiori di Primulacco, raccogliendo l'appello del presidente del Comitato regionale delle Pro loco Valter Pezzarini e degli organizzatori della festa che da oltre un quarantennio propone esposizioni floristiche, un rinomato concorso di composizione floreale e succulente specialità gastronomiche alla griglia. 

La presidente ha evidenziato come negli ultimi anni la qualità del servizio, dei piatti e dei prodotti che vengono presentati nelle sagre e nelle feste del Friuli Venezia Giulia si sia decisamente alzata. «Questo grazie alla serietà delle Pro loco e delle tante persone che lavorano per organizzare questi eventi sul territorio, rafforzando il nostro senso di comunità», ha detto Serracchiani, ringraziando personalmente i volontari in occasione del giro tra gli stand accompagnata dal presidente della Pro loco di Primulacco Antonio Ortis. «Questa festa è speciale perchè propone fiori straordinari e gustose specialità, ma anche perchè è proprio la prima a inaugurare la bella stagione e tutto il ricco calendario di sagre del nostro territorio», ha notato la presidente. Ma oltre al ringraziamento ai volontari, Serracchiani ha manifestato un pensiero di solidarietà ai vitivinicoltori e a tutti i produttori agricoli che a causa della situazione climatica «in questo momento affrontano difficoltà importanti»

«Un abbraccio va a tutti coloro che passando in questi giorni tra i filari di viti vedono vanificare la fatica di mesi di lavoro. Cercheremo di fare del nostro meglio perchè questo sia ricordato come un anno di buona produzione e non soltanto quello del gelo a primavera», ha assicurato Serracchiani.
All'inaugurazione - aperta dalla banda dell'associazione musicale Euritmia di Povoletto - sono intervenuti anche il parroco don Bepi Riva, l'assessore comunale al Territorio Rudi Macor, il presidente del Gruppo Alpini Mario Crast, l'assessore provinciale Elisa Battaglia.