3 aprile 2020
Aggiornato 19:00
Il 21 maggio

Corsa per Haiti 2017: solidarietà su due ruote

La nuova edizione è ancora nel segno di Cividale e delle Valli del Natisone e del Torre

SAN PIETRO AL NATISONE - È stata presentata, nella sala consiliare di San Pietro al Natisone, l'edizione numero 25 della Corsa per Haiti, la ormai storica e irrinunciabile manifestazione, organizzata dalla Asd Chiarcosso Help Haiti che negli ultimi cinque lustri ha portato a pedalare in Friuli, tra la pianura e la montagna, migliaia di appassionati, agonisti e amatori, italiani e non, in una coloratissima festa delle due ruote. L'edizione 2017, che si correrà domenica 21 maggio, è ancora nel segno di Cividale e delle Valli del Natisone e del Torre: come già nel 2016, quando il Territorio fu attraversato dalla marea rosa del Giro d'Italia, la Corsa per Haiti insisterà pure quest'anno sui percorsi che dodici mesi prima avevano raccolto commenti entusiastici. La bellezza delle Valli, la meravigliosa cittadina di Cividale del Friuli, l'imponenza delle salite, le strade immerse nel verde sono stati dettagli fondamentali perché tutti si siano innamorati all'istante delle nostre terre.

Due i percorsi
La Corsa per Haiti 2017 presenterà agli iscritti la scelta di due percorsi: uno da MedioFondo di 82,4 chilometri e uno da Granfondo di 141,2 chilometri. Partenza e arrivo sono previsti in entrambe le distanze a Cividale del Friuli: a Crai di Drenchia, a Montemaggiore, a Porzus e a Valle di Faedis sono fissati i Gpm al termine di altrettante impegnative salite, le stesse sulle quali si sono inerpicati nel 2016 i corridori del Giro d'Italia.

Solidarietà e beneficenza
Come da migliore tradizione, anche la Corsa per Haiti 2017 sarà dedicata e legata a doppio filo con l'aspetto solidale e benefico che da sempre anima lo staff organizzativo della Chiarcosso. Ogni evento, infatti, diventa un'opportunità per raccogliere fondi, attraverso la OnLus Pane Condiviso, da destinare allo sviluppo del ‘Progetto Kay’, l'ambizioso programma per costruire, sull'isola di Haiti, martoriata da povertà, disastri ambientali e malaffari, una struttura che possa accogliere ed ospitare le bambine senza casa e senza famiglia che putroppo sono tantissime nell'isola caraibica, in modo che stiano lontane dalla malavita locale e possano anche ricevere educazione e imparare una professione che dia loro modo di costruirsi un futuro.

Non solo due ruote
La Corsa per Haiti è la principale manifestazione organizzata dall'Asd Chiarcosso, che comprende anche una serie di eventi legati anche alla Mtb, al podismo, al nuoto, ai cicloamatori, che riescono a coinvolgere ogni anno un numero sempre maggiore di appassionati delle varie discipline. La Corsa per Haiti 2017 è anche uno dei Top Event per la Regione Friuli Venezia Giulia, elemento che significa molto soprattutto per quanto riguarda la valorizzazione del Territorio regionale. Alla conferenza di presentazione della 25ma Corsa per Haiti, nella sala consiliare di San Pietro al Natisone, oltre al Sindaco Marino Zufferli, hanno presenziato tutti gli amministratori dei territori sui quali transiterà la corsa, insieme a Enzo Cainero, patron delle tappe friulane del Giro d'Italia e grande amico delle Corse per Haiti, oltre che partecipante alla cicloturistica in programma il 14 maggio su un percorso di 66 chilometri, insieme a Eva Piccaro e Luca Bosco della Natisone Outdoor.