26 luglio 2017
Aggiornato 16:30
La novità

Vigili urbani sui bus contro i 'furbetti' della sosta selvaggia

L'amministrazione ha dato il via alla sperimentazione e le prime multe sono già arrivate. Garantito anche un miglioramento di strade e delle fermate. Ma l'opposizione (Identità Civica) non si fida

Agenti di Polizia locale sui bus contro la sosta selvaggia (© Adobe Stock)

UDINE – Agenti della Polizia locale sugli autobus contro i parcheggi selvaggi, eliminazione delle buche e corsie preferenziali da ‘ripassare’ in modo da renderle più visibili. Sono due delle azioni che il Comune di Udine metterà in atto per garantire ancora una maggiore sicurezza ai cittadini. Azioni che però non convincono il gruppo di Identità Civica, che le ‘bolla’ come un annuncio, dato già due anni fa e mai realizzato.

La questione è stata affrontata nei giorni scorsi durante un incontro che il sindaco di Udine Furio Honsell e l'assessore alla Mobilità Enrico Pizza hanno avuto con le segreterie provinciali Filt Cgil, Fit Cisl, Faisa Cisal, e la Saf Autoservizi Fvg. «I rappresentanti sindacali dell'autotrasporto pubblico ci hanno segnalato alcune questioni che interferiscono con lo svolgimento ottimale del servizio – ha spiegato il sindaco Honsell – delle quali abbiamo preso atto, coinvolgendo subito i nostri uffici nella risoluzione dei problemi».
Per il problema del mancato rispetto delle regole della strada da parte di alcuni soggetti, in particolare automobilisti che parcheggiano in doppia fila o sulle fermate, e ciclisti che non rispettano il codice stradale andando contromano o non rispettando i semafori, si è deciso di destinare una maggior presenza della polizia municipale nelle ore più critiche, sugli autobus o in luoghi strategici, per verificare l'osservanza delle norme da parte di tutti. Un’attività cominciata lunedì e che ha portato già a staccare alcune multe in via Forni di Sotto.
Il Comune sottolinea che in questi casi non esiste l'obbligo di contestazione obbligata, bensì le multe potranno anche essere recapitate a casa: meglio dunque essere prudenti, e rispettare le regole. È stata esaminata anche la questione degli asfalti cittadini, ripercorrendo il piano opere, soffermandosi in particolare su via Aquileia e via Poscolle (il cui porfido verrà rifatto nei mesi estivi) e sul tratto stradale davanti alla stazione.

Parole che non hanno convinto Loris Michelini di Identità Civica. «Honsell e la sua giunta decidono che quest’estate sistemeranno qualche strada e faranno salire alcuni vigili sugli autobus per far recapitare le multe a casa dei cittadini. La stessa decisione era stata assunta almeno due anni fa ma poco o nulla si è visto: le strade sono sempre più impraticabili, la sicurezza dei pedoni e ciclisti non esiste, i vigili che sono stati trasferiti alle Uti non si vedono, il colore giallo delle strisce è sparito del tutto oltre al fatto che anche i passaggi pedonali in molte zone della città sono ormai cancellate dal tempo. Tutto questo da anni mentre l'amministrazione continua a promettere e ad annunciare rapidi interventi».