23 luglio 2019
Aggiornato 01:00
L'annuncio

Patrocinio dell'UniUd all'Fvg Pride: interrogazione parlamentare

«Dopo la Festa dell'Unità in ateneo – spiega Pittoni – autorizzata e promossa da De Toni nel 2015, l'impressione è che proseguano le prove tecniche di sdoganamento dell'idea di consegnare ai partiti il controllo del sistema universitario". Queste le parole di Mario Pittoni
Patrocinio dell'UniUd all'Fvg Pride: interrogazione parlamentare
Patrocinio dell'UniUd all'Fvg Pride: interrogazione parlamentare

UDINE - «Abbiamo depositato un'interrogazione parlamentare a firma del capogruppo alla Camera Massimiliano Fedriga, per chiedere al ministro dell'Istruzione di prendere posizione in merito al patrocinio concesso dal rettore dell'Università di Udine, Alberto Felice De Toni, al Fvg Pride, in programma il 10 giugno prossimo, il cui sito parla a chiare lettere di ‘manifesto politico’». Lo annuncia Mario Pittoni, responsabile federale Istruzione della Lega Nord.

«Dopo la Festa dell'Unità in ateneo – spiega Pittoni – autorizzata e promossa da De Toni nel 2015, l'impressione è che proseguano le prove tecniche di sdoganamento dell'idea di consegnare ai partiti il controllo del sistema universitario. Con l'interrogazione domandiamo al ministro Valeria Fedeli non solo di pronunciarsi in ordine all'ipotesi di violazione di una serie di norme, che vanno dalla legge nazionale 240/2010 a Statuto, Codice etico e Disciplinare di ateneo, per il patrocinio concesso al Fvg Pride, manifestazione ‘politica’ per ammissione stessa degli organizzatori, ma anche se il ministro ‘intenda rendersi disponibile a ribadire l'alto dovere politico e morale di preservare da attenzioni improprie la credibilità e l'autorevolezza dell'Università di Udine e dell'istituzione universitaria in generale’».