19 maggio 2019
Aggiornato 13:00
Piccoli passi in avanti

Sappada: nonostante tutti gli ostruzionismi il ddl è arrivato in Senato

Per l'europarlamentare De Monte si tratta di un 'passaggio rilevante". "Se le Istituzioni vogliono essere credibili agli occhi dei cittadini non possono impedire il compimento di un legittimo e giusto processo democratico”
Sappada: nonostante tutti gli ostruzionismi il ddl è arrivato in Senato
Sappada: nonostante tutti gli ostruzionismi il ddl è arrivato in Senato Diario di Udine

SAPPADA - «Per la prima volta oggi il ddl sul trasferimento di Sappada dal Veneto al Fvg è entrato in Aula: è un passaggio rilevante». Lo afferma l’eurodeputata del Pd Isabella De Monte, prima firmataria del ddl, commentando la presentazione del testo a Palazzo Madama.

Secondo De Monte «fino a oggi il provvedimento era passato solo all’esame delle commissioni parlamentari e mai in Aula. Il fatto che ciò sia accaduto non è irrilevante: per la prima volta si è aperta la discussione generale sul testo e tutti gli interventi sono stati a favore del passaggio di Sappada al Fvg. La discussione non è stata completata oggi a causa dell’assenza della relatrice, la senatrice Patrizia Bisinella, fuori Roma per motivi legati alle elezioni amministrative, ed è stata così rinviata ai giorni immediatamente successivi al voto di giugno».

«Detto ciò – osserva De Monte – non si può nascondere che questo ddl non piaccia a qualcuno. C’è certamente chi, dall’interno delle Istituzioni, frena, per timore che un provvedimento del genere possa aprire la strada a richieste di trasferimento riguardanti altre regioni. Ma ciò, oltre a essere improbabile, perché ogni territorio ha la sua storia e servono comunque svariati passaggi normativi, sarebbe anche scorretto: se le Istituzioni vogliono essere credibili agli occhi dei cittadini non possono impedire il compimento di un legittimo e giusto processo democratico».