a Lignano Sabbiadoro

Pentecoste in spiaggia: linea dura della Questura di Udine

Chi sgarra rischia di vedersi vietare il ritorno a Lignano da uno a tre anni. I controlli, a cui partecipano come ormai da tradizione anche pattuglie di poliziotti austriaci, partiranno da giovedì sera e proseguiranno fino a lunedì

Pentecoste in spiaggia: linea dura della Questura di Udine (© Turco)

LIGNANO - Linea dura della Questura di Udine per i festeggiamenti di Pentecoste a Lignano Sabbiadoro. Da quest'anno l'applicazione del foglio di via, con il divieto di ritorno nella località balneare friulana, sarà ancora più incisiva per i giovani austriaci che dovessero rendersi protagonisti di comportamenti sopra le righe che mettano in pericolo la tranquillità e la sicurezza pubblica. Chi sgarra rischia di vedersi vietare il ritorno a Lignano da uno a tre anni. 

I provvedimenti saranno applicati immediatamente ai giovani che dovessero eccedere nei divertimenti. I controlli, a cui partecipano come ormai da tradizione anche pattuglie di poliziotti austriaci, partiranno da giovedì sera e proseguiranno fino a lunedì per evitare problemi. Il dispositivo di sicurezza, cui parteciperanno anche carabinieri, guardia di finanza e reparto prevenzione crimine (con pattuglie in arrivo da Padova), è stato intensificato per tutto il fine settimana.