Calcio femminile

Il Tavagnacco a Brescia per cercare l'accesso alla finale di Coppa Italia

Venerdì 2 giugno alle 17.30 semifinale tra le friulane e le lombarde. Mister Cassia è fiducioso e spera nella vena realizzata della bomber Lana Clelland

Il Tavagnacco a Brescia per cercare l'accesso alla finale di Coppa Italia (© Upc Tavagnacco)

TAVAGNACCO - Inutile nascondersi. Per il Tavagnacco si tratta della partita più importante della stagione. Venerdì 2 giugno le ragazze di mister Cassia saranno di scena a Brescia per affrontare le leonesse, in una partita secca che vale l’accesso alla finale di Coppa Italia. Il fischio d’inizio sarà alle 17.30 (l’arbitro sarà Anna Scapolo di Padova).

L’avversario è ostico: giunto secondo in Campionato, quest’anno il Brescia ha sempre sconfitto il Tavagnacco. Ma, visto quanto successo contro il Verona nei quarti di finale, non è detta all’ultima parola. Amedeo Cassia ci crede e carica le sue giocatrici. «Ci siamo preparati al meglio per questa partita – afferma –. Dovremmo essere al completo, recuperando sia Sardu che Cecotti. Ho chiesto alle ragazze di mantenere alta la concentrazione e di prestare la massima attenzione ai movimenti del Brescia. Se riusciremo a coprire gli spazi che loro sapranno creare soprattutto sulle fasce, allora potremo dire la nostra. Sono fiducioso».

Cassia sa che il Brescia non concederà molte occasioni da gol. «Dovremo essere bravi a sfruttare quelle che avremo, senza sprecare nulla». Determinante, come già avvenuto contro il Verona, sarà la prestazione di Lana Clelland, la capocannoniere della serie A, a cui il Tavagnacco si aggrappa per raggiungere la finale. «Sappiamo che il Brescia è un avversario molto difficile – conclude Cassia – ma dovrà essere proprio questo a darci la motivazione e la carica per scendere in campo con il giusto atteggiamento. La squadra ci tiene molto e credo che raggiungere la finale sarebbe un bel regalo per tutti: società, staff, tifosi e calciatrici. Ci proveremo».