A Udine

Bike sharing: numeri record per il mese di maggio

Oltre 1.100 gli utenti che hanno usufruito del servizio negli ultimi 30 giorni. L'assessore Pizza: "Servizio in continua crescita". Sempre di più le richieste degli studenti

(© Diario di Udine)

UDINE - Vola il bike sharing, il servizio di noleggio introdotto nel 2009 che consente di utilizzare, gratuitamente per la prima mezz'ora, le biciclette messe a disposizione dal Comune di Udine. E si arricchisce anche di nuovi servizi, come un punto di vendita delle tessere all'informagiovani.
Intanto, i dati. «Nel mese di maggio 2017 abbiamo toccato i 1.118 iscritti – spiega l'assessore alla Mobilità Enrico Pizza – e abbiamo registrato, solo nel mese, ben 3.450 transazioni, un quarto di quanto registrato in tutto il 2016, anno in cui abbiamo raddoppiato le ciclostazioni. Questo significa che il servizio è in un continuo crescendo».

Anche per questo è stato necessario prevedere nuovi servizi, come portare da 2 a 3 i passaggi settimanali per la dislocazione delle bici, in modo da assicurare a tutti gli utenti di poterne usufruire.
Il bike sharing a Udine è nato nel 2009, prima città del nordest con un sistema elettronico. Si è partiti con 9 stazioni iniziali, poi salite a 13. Dal 2016, grazie ai fondi Pisus, sono  state realizzate 10 nuove ciclostazioni strategicamente posizionate per consentire anche agli studenti universitari una mobilità rapida, sostenibile ed economica, che sono andate ad aggiungersi a quelle già operative, portando oltre quota 200 le biciclette disponibili. Infine, la 24esima stazione è stata realizzata al Terminal studenti, interamente pagata dagli investitori privati.

I siti più richiesti dagli studenti, in particolare, sono quelli di viale Ungheria e del Polo scientifico dei Rizzi, in prossimità delle Case dello Studente, a cui si aggiungono la stazione di Largo Petracco (Palazzo Antonini), del Teatro (Polo giuridico economico) e di piazzale Kolbe (Scienze mediche e biologiche). Ecco perché il Comune di Udine ha voluto puntare proprio sugli utenti più giovani, prevedendo l'attivazione di  punto di vendita e ricarica delle tessere proprio al servizio Informagiovani.
«E' importante che il bikesharing sia sempre più a misura di studente – spiega l'assessore all'innovazione Gabriele Giacomini – e quindi ringrazio l'Informagiovani che si è reso disponibile a diventare un punto di riferimento per la distribuzione delle tessere per il servizio, che renderà sempre di più Udine una città universitaria». Per iscriversi basta essere maggiorenni e presentare una copia del documento d'identità. Le iscrizioni si effettuano al parcheggio 'Magrini' e alla sede di Sosta e Mobilità S.p.A. in Piazza I Maggio 11, nonché all'Informagiovani di viale Ungheria. Tutte le informazioni sul portale www.comuneudine.gov.it