La curiosità

Carrarmato italiano ‘sequestrato’ dalla polizia austriaca a pochi chilometri dal confine

Nel corso di un normale controllo, tra Arnoldstein e Warmbad, una pattuglia ha fermato il trasporto eccezionale del panzer cingolato ‘PzH2000”, accorgendosi che mancava un permesso. Da qui è scattato il blocco

Il carrarmato sequestrato in Austria (© Kleine Zeitung)

TARVISIO – Incredibile ma vero. Un carro armato italiano è stato ‘sequestrato’ dalla polizia austriaca. Il fatto è accaduto una settimana fa, come riferisce la Kleine Zeitung (la notizia è stata ripresa dal Gazzettino). Nel corso di un normale controllo, tra Arnoldstein e Warmbad, una pattuglia ha fermato il trasporto eccezionale del panzer cingolato ‘PzH2000», accorgendosi che mancava un permesso. Da qui è scattato il blocco, con l’insolito carico che è stato parcheggiato in un’area a lato dell’autostrada A2.

Il cingolato era diretto in Germania per una manutenzione. Il mezzo, attualmente, è in uso in Afghanistan ed è considerato all’avanguardia nella sua categoria. E’ lungo 12 metri e pesa 55 tonnellate. Il camion incaricato del trasporto (se ne sta occupando una ditta altotesina) è potuto ripartire solo martedì sera, dopo l’integrazione della documentazione per il viaggio.

Che dire, nemmeno i carrarmati sfuggono alla precisione austriaca!