L'intervento

Pd: Moretti, legge elettorale, maggioranza impegnata per un'intesa

"Sul numero di mandati dei consiglieri regionali - afferma Moretti - ci siamo posti un'ulteriore verifica, convinti, come gruppo Pd, che debba esserci, come previsto dall'attuale norma, una distinzione tra il numero dei mandati nelle assemblee legislative e negli organi di governo regionali e comunali"

Pd: Moretti, legge elettorale, maggioranza impegnata per un'intesa (© Pd)

FVG - «Di fronte al silenzio o al rifiuto di entrare nel merito della nostra proposta, che abbiamo ricevuto dalle opposizioni in comitato ristretto e che hanno reso vano il tentativo di arrivare a un accordo all'interno dello stesso, c'è stato lo sforzo della maggioranza per trovare una posizione comune sulle modifiche alla legge elettorale». Lo dichiara il capogruppo del Pd, Diego Moretti, a margine della seduta della V Commissione che ha ripreso l'esame delle proposte di legge elettorale regionale.

All'interno della maggioranza, la convergenza è stata trovata - in questa fase - sulla doppia preferenza di genere (con una particolare deroga per la circoscrizione elettorale di Tolmezzo) e sull'innalzamento dell'obbligo di dimissioni per i sindaci dei Comuni con oltre 10 mila abitanti che intendono candidarsi. «Sul numero di mandati dei consiglieri regionali - afferma Moretti - ci siamo posti un'ulteriore verifica, convinti, come gruppo Pd, che debba esserci, come previsto dall'attuale norma, una distinzione tra il numero dei mandati nelle assemblee legislative e negli organi di governo regionali e comunali».