L'incontro in municipio

Confronto tra Confesercenti e Comune di Udine

«È stata l'occasione per discutere di alcuni temi prioritari per lo sviluppo della città e per rafforzare dei rapporti già avviati da tempo", ha chiarito l'assessore Venanzi. Il presidente Zoratti ha auspicato, da parte del Comune, grande attenzione in ogni evento per il commercio cittadino

Confronto tra Confesercenti e Comune di Udine (© Comune Udine)

UDINE - Dalle opere pubbliche ai rapporti con l'Uti, dalla pianificazione territoriale al trasporto pubblico locale. Sono alcuni dei temi affrontati negli uffici comunali di via Girardini, nel corso di un incontro tra l'assessore alle Attività produttive e turistiche, Alessandro Venanzi, e il neoeletto presidente provinciale di Confesercenti, Marco Zoratti. «È stata l'occasione per discutere di alcuni temi prioritari per lo sviluppo della città e per rafforzare dei rapporti già avviati dall'inizio del mandato con il presidente uscente Sergio Marini, che ringrazio per la disponibilità e l'attenzione dimostrata in questi anni – spiega Venanzi –. Chiaramente Confesercenti ha un ruolo importante all'interno del tessuto economico cittadino e, al pari delle altre categorie economiche, è sempre stata presente a ogni tavolo aperto dall'amministrazione sui vari temi della città. Così sarà naturalmente anche in futuro, a partire da via Mercatovecchio, che sarà certamente una delle prossime e più importanti sfide per la città».

Diversi gli argomenti di interesse che sono stati affrontati. «Ci siamo confrontati – sottolinea Venanzi – su varie tematiche relative ai quartieri, alle opere pubbliche, alla pianificazione territoriale, al trasporto pubblico locale e ai rapporti con l'Uti». Al termine dell'incontro, a cui ha partecipato anche il direttore provinciale di Confesercenti, Roberto Simonetti, il presidente Zoratti si è detto «molto soddisfatto per la cordialità e la grande attenzione dimostrata dell'assessore Venanzi sui tanti aspetti da noi posti, tra i quali spicca il recupero del ruolo emporiale della città di Udine. Auspico – prosegue Zoratti – che per ogni evento l'amministrazione ponga attenzione al commercio e che sempre maggiore rilevanza sia riservata alle periferie, per fare della città un tutt'uno». Tra le proposte avanzate dal presidente Zoratti c'è anche quella di «individuare un contenitore di una certa rilevanza – spiega Zoratti – dove ospitare mostre di alto e altissimo livello».