L'intervento

Istruzione: Panariti, formazione con MareFVG e Accademia belle arti

L'assessore si è rivolta ai ragazzi che hanno partecipato all'iniziativa realizzando loghi e immagine coordinata per tredici progetti di innovazione tecnologica, calandosi così concretamente nella realtà che li potrà vedere occupati a conclusione del ciclo di studi

Istruzione: Panariti, formazione con MareFVG e Accademia belle arti (© Regione Friuli Venezia Giulia)

UDINE - «Il progetto con MareFVG è efficace, perché ha motivato i ragazzi dell'Accademia delle belle arti di Udine a creare i loghi e l'immagine coordinata per tredici progetti partecipanti al POR FESR, il Programma operativo del Fondo europeo di sviluppo regionale, e rappresenta in modo concreto gli esiti del percorso scelto dalla Regione per favorire l'accompagnamento dei giovani verso il mondo del lavoro». Con queste parole l'assessore regionale all'Istruzione, Loredana Panariti, si è rivolta ai ragazzi che hanno partecipato all'iniziativa realizzando loghi e immagine coordinata per tredici progetti di innovazione tecnologica, calandosi così concretamente nella realtà che li potrà vedere occupati a conclusione del ciclo di studi. «Questo progetto - ha detto l'assessore Panariti - permette di considerare la crescita della qualità dell'offerta formativa presente nella nostra regione ed evidenzia l'importanza del ruolo della cooperazione sul territorio: in questo caso ha saputo creare una sinergia tra il mondo del lavoro 'reale' del mare e l'alta formazione».

Il riferimento è al Cluster MareFVG, che nell'attività di supporto ai partenariati di progetto recentemente attivati in relazione ai nuovi progetti POR FESR, ha in carico l'attività di comunicazione e di diffusione dei risultati. In questa prospettiva, avendo la necessità di sviluppare l'immagine grafica di comunicazione di ciascuno dei 13 progetti a proprio carico, e dell'insieme di essi, MareFVG ha scelto di non rivolgersi ai molti professionisti presenti sul mercato, bensì di attivare un concorso per gli studenti dell'Accademia di Belle Arti 'Gianbattista Tiepolo' di Udine. Il concorso, per altro, si configura quale strumento utile a investire una somma analoga al valore di mercato dell'attività da realizzare, nella forma di borse di studio che riducono la retta in Accademia, e di viaggi studio, a favore degli studenti vincenti, con un meccanismo che permette che siano almeno il 25 per cento dei partecipanti. I progetti e i relativi loghi vincenti, premiati dall'assessore Panariti assieme all'amministratore delegato di MareFVG, Lucio Sabbadini, e al direttore dell'Accademia, Fausto Deganutti, hanno fornito l'occasione ai ragazzi, ha detto Panariti, «per misurarsi sul campo e mettersi a confronto con gli altri studenti del corso nell'ambito della creazione grafica; un progetto teso a simulare concretamente e realisticamente il cammino che i ragazzi dovranno perseguire nella vita lavorativa».