A Udine dal 29 giugno al 1 luglio

Ritorna ‘Conoscenza in Festa’ nel segno dell’’Education for All’

Terza edizione del festival italiano della conoscenza, dei saperi e dell’alta formazione, aperto a tutti e per tutte le età, che prevede una partecipazione attiva e si svolge in diversi luoghi centrali del capoluogo friulano

UDINE – Ritorna a Udine dal 29 giugno al 1 luglio ‘Conoscenza in Festa‘, il festival italiano dei saperi e dell’alta formazione che quest’anno diventa internazionale annoverando nel programma anche il G7 Università (29-30 giugno). L’evento, organizzato dall’Università di Udine, giunto alla terza edizione, è un’occasione di incontro per approfondire i temi della cultura nella società dei consumi e delle grandi trasformazioni economiche e sociali, attraverso le esperienze di quanti producono e trasferiscono conoscenza in Italia e all’estero. Concetto chiave di questa edizione sarà ‘University Education for All’ (UE4A), movimento promosso dall’Unesco per favorire l’istruzione e l’educazione universale. Un obiettivo perseguito da tutti quei Paesi del mondo impegnati a promuovere in misura concreta l’accesso al sapere a tutti – bambini, giovani e adulti – senza discriminazioni di sorta. Il festival della conoscenza è una manifestazione aperta a tutti e per tutte le età, prevede una partecipazione attiva e si svolge in diversi luoghi centrali del capoluogo friulano.

Le sezioni
Il festival si suddivide in nove sezioni: G7 Università; Arena del Sapere; Loggia dell’Innovazione; Botteghe del sapere; Scuole in festa; Education For All Experiences; Job Breakfast/Career Day; Alumni; Alt(r)e Formazioni. In particolare, le quattro sezioni Arena del Sapere, Loggia dell’Innovazione, Botteghe del Sapere e Scuole in festa rappresentano le tappe di un viaggio formativo alla scoperta di nuovi e vecchi mondi per guardare all’educazione del futuro. Education For All Experiences offrirà un percorso di conoscenza che consentirà di sperimentare e vivere l’importanza strategica della diffusione dei saperi e la valorizzazione dei percorsi educativi per il futuro dell’umanità così come previsto dall’Unesco.

Quarantacinque gli eventi che, in tre giorni
Quattro eventi istituzionali dell’Università di Udine: ‘Dies Academicus’; ‘PhD Award’; ‘Job Breakfast/career Day’; ‘Alumni’. ‘Education for All experience’, un viaggio nella conoscenza in sei tappe, sei total room collocate in diversi spazi del centro città. Ventisette ‘Botteghe del sapere’ che coinvolgeranno 22 esercizi commerciali cittadini. ‘Scuole in festa’ con la presentazione di 25 progetti innovativi e 6 scuole superiori coinvolte. Sei appuntamenti in ‘Loggia dell’innovazione’, con due ospiti d’eccezione, l’architetto di fama internazionale Mario Cucinella e Philip Larrey, docente di filosofia della conoscenza, autore del libro Futuro ignoto. Conversazioni sulla nuova era digitale, incentrato sull'impatto della nuova era digitale sulla società. Una ventina i relatori che si alterneranno, per una serie di testimonianze dal mondo della scienza, del sapere, dell’imprenditoria e momenti di riflessione con il pubblico, su alcune tematiche di estrema attualità. Piazza Matteotti (‘Arena del sapere’) ospiterà la Notte degli Angeli, semifinale della business plan competition Start Cup Fvg, e il Concerto del risveglio organizzato dal Comune di Udine in occasione della Notte Bianca. Tre gli eventi fra musica e teatro organizzati con il Conservatorio di Musica ‘J. Tomadini di Udine’ e la Civica Accademia D’Arte Drammatica ‘Nico Pepe’ di Udine. Sabato chiuderà il festival la serata finale di spettacolo, parole e musica nell’Arena del Sapere (piazza Matteotti), ospite d’eccezione il cantautore Brunori Sas. 

In parallelo, Conoscenza in Festa ospiterà ulteriori 7 eventi
La Tavola rotonda su Innovazione didattica universitaria; la mostra Splendore della Grande Venezia; tre interventi a cura di Naven, Istituto di Formazione in psicoterapia sistemica, familiare e relazionale; il concerto di Homepage Festival, nella notte di sabato sul piazzale del Castello.

Il G7 University si terrà giovedì 29 e venerdì 30 giugno, a palazzo Di Toppo Wassermann, una delle sedi dell’Ateneo, sul tema della formazione e dell’alta educazione. Oltre 150 fra rettori, professori e studenti delle università dei Paesi del G7 – Canada, Francia, Germania, Giappone, Italia, Regno Unito, Stati Uniti – si confronteranno su cosa possono e devono fare le università per contribuire a uno sviluppo sostenibile e per favorire una cittadinanza globale in ogni area del mondo.

L’Arena del Sapere (piazza Matteotti) ospita alcuni fra gli eventi più spettacolari organizzati nell’ambito di Conoscenza in Festa. Venerdì 30 saranno protagonisti il Dies Academicus, evento istituzionali dell’UniUd con la premiazione dei migliori universitari dell’ateneo e consegna del Premio Fondazione Friuli, e la Notte degli Angeli, semifinale della business plan competition regionale Start Cup Fvg. Sabato la piazza ospiterà di primo mattino il Concerto del risveglio della Notte bianca di Udine, mentre al calar del sole diventerà il palco della serata finale di chiusura del festival ‘Icaro che guardava le cose dall’alto. Storie, visioni, musica per un volo guidato sopra al labirinto delle emozioni’, con il cantautore Brunori Sas.

La Loggia dell’innovazione (Loggia del Lionello) è dedicata alle testimonianze dal mondo della scienza, del sapere e delle realtà imprenditoriali, con momenti di riflessione con la partecipazione attiva del pubblico. Giovedì 29 alle 19 ospiterà l’architetto e designer di fama internazionale Mario Cucinella. Venerdì mattina spazio al PhD Award dell’Università di Udine, che premia le cinque migliori tesi di dottorato del 2016, mentre nel pomeriggio si affronteranno due aspetti che riguardano la rivoluzione digitale in atto: ‘Industry 4.0 - La sfida della competitività. Viaggio tra i nuovi modi di produrre e di consumare’ e ‘Core Value. La trasmissione dei valori nell'era digitale’, con Philip Larrey. Sabato pomeriggio tre momenti di riflessione rispettivamente dedicati: il primo alle nuove tecnologie e alle possibili trappole digitali derivate da un uso spregiudicato delle stesse; il secondo al rapporto fra scuola, università e industria, ovvero alla formazione come strumento della crescita sociale e individuale; il terso ai rischi della disinformazione in ambito medico.

Le Botteghe del Sapere trasformeranno gli esercizi commerciali del centro storico udinese in luoghi di ascolto e apprendimento, dove i docenti dell’Ateneo racconteranno ai cittadini 26 esperienze di ricerca e didattiche, offrendo opportunità di confronto e contaminazione di conoscenza in location accoglienti e singolari.

Scuole in Festa, nel parco di palazzo Antonini la mattina di sabato 1 luglio, vuol essere il luogo d’incontro e di narrazione delle migliori esperienze e metodi di insegnamento nel mondo della scuola. In particolare, con la presentazione delle progettualità di sei scuole del territorio. Si rinnova anche l’appuntamento con ‘Io lo insegno strano’.

‘Education for All Experience’, in un viaggio della conoscenza in sei tappe, offrirà al pubblico la possibilità di indagare sul concetto di ‘Education for All’, dichiarazione diventata obiettivo di tutti i Paesi del mondo e che, secondo l’Unesco, deve attivare politiche e organizzazioni atte a distribuire il sapere a tutti. Education for All è anche il tema del G7 Università che si svolge negli stessi giorni a Udine. Il percorso ‘Education for All Experience’ prova dunque a trasformare un complesso tema di politica governativa, che sarà oggetto di discussione durante il G7 Università, in un percorso esperienziale per famiglie, cittadini e addetti ai lavori.

Job Breakfast/Career day. Sabato mattina appuntamento dedicato ai giovani: una colazione di lavoro seguita da colloqui di selezione, occasione per incontrare recruiter di importati realtà aziendali in un contesto informale.

Alumni. Nel pomeriggio di sabato 1 luglio al Teatro Giovanni da Udine, si terrà la prima Reunion Alumni, novità assoluta fra gli eventi istituzionali dell’Ateneo. In questa occasione verrà assegnato il premio ‘Grifone d’argento’ ai laureati da almeno 10 anni che si sono affermati in campo professionale.

Alt(r)e Formazioni. Insieme all’Università di Udine, il Conservatorio di Musica ‘J. Tomadini’ e la Civica Accademia d’Arte Drammatica ‘Nico Pepe’, forniscono un prezioso contributo all’alta formazione in città, ampliando così uno spazio di saperi che oltre i corsi di laurea dell’Ateneo, riesce a inglobare anche il mondo della musica e del teatro. Con tre appuntamenti fra musica e recitazione, Alt(r)e Formazioni è un dono di queste due importanti realtà a ‘Conoscenza in Festa’, per ribadire con forza l’idea di Udine come città della Conoscenza. Giovedì 29 piazza Matteotti ospiterà il Concerto di apertura del festival. Venerdì 30 in piazzetta Lionello appuntamento con ‘Il Madrigale tra arte e natura’ e sabato 1 luglio lo spettacolo – su prenotazione – ‘L’improvviso imprevisto’.