Il 15 giugno 2017

‘Roam like at home’: arriva lo stop al roaming in Europa

Niente più costi aggiuntivi sul telefono in tutti i Paesi dell’Unione Europea e ai tre che fanno parte dello spazio economico europeo, ovvero, Norvegia, Liechtenstein e Islanda. La novità, invece, non sarà valida per la Svizzera, Andorra o il principato di Monaco. In quanto al Regno Unito, nonostante la Brexit pagheremo come a casa nostra

‘Roam like at home’: Oggi arriva lo stop al roaming in Europa (© AdobeStock | Niko Endres)

FVG - Si avvicina l’estate 2017 e come annunciato da mesi, fra fughe in avanti e vari tentennamenti, diventa realtà il ‘Roam like at home’, ovvero, ‘usa il roaming come se fossi a casa tua’, lo slogan con cui l'Ue ha battezzato lo stop ai costi aggiuntivi sul cellulare quando si esce dal proprio Paese. La data fissata sul calendario è il 15 giugno: quando viaggeremo in Unione Europea, potremo chiamare, mandare sms o navigare in internet al medesimo prezzo che paghiamo in Italia. 

I Paesi dove non ci sarà più il roaming

Niente più costi aggiuntivi sul telefono in tutti i Paesi dell’Unione Europea e ai tre che fanno parte dello spazio economico europeo, ovvero, Norvegia, Liechtenstein e Islanda. La novità, invece, non sarà valida per la Svizzera, Andorra o il principato di Monaco.
In quanto al Regno Unito, nonostante la Brexit pagheremo come a casa nostra. Detto questo, però, potrebbero esserci dei cambiamenti nei mesi a venire. 

Per conoscere tutti i dettagli relativi a un uso corretto e all’uso di internet, basta cliccare qui