Tra Jôf Fuart e Montasio

Escursionista di Praga soccorso nella zona di Forcella Lavinal dell'Orso

Il 29enne ha riportato una sospetta frattura al femore. Il recupero è avvenuto con l'elicottero della centrale operativa con a bordo il medico e il tecnico  del Cnsas

Escursionista di Praga soccorso nella zona di Forcella Lavinal dell'Orso (© Cnsas)

TARVISIO - Il Soccorso Alpino di Cave del Predil ha effettuato nel tardo pomeriggio di domenica un intervento di recupero di un escursionista a cavallo dei gruppi di Jôf Fuart e Montasio, nelle Alpi Giulie. J. M. ventinovenne di Praga, è caduto poco dopo aver iniziato la discesa da Forcella Lavinal dell'Orso verso la Spragna, versante della Val Saisera, procurandosi una sospetta frattura al femore. 

Il ragazzo era in compagnia di un coetaneo, anche lui ceco, con il quale aveva condiviso da sabato l'escursione, partita dalla Val Saisera, attraverso la via ferrata Amalia e il sentiero attrezzato Ceria Merlone. L'intervento è stato innescato attraverso chiamata al Nue112, tramite il quale il Cnsas di Cave e la Guardia di Finanza di Sella Nevea sono stati attivati. Il recupero è avvenuto con l'elicottero della centrale operativa con a bordo il medico e il tecnico  del Cnsas, che si sono calati per stabilizzare e recuperare il ragazzo, che è stato portato a Udine. Il compagno ha preferito proseguire la discesa per andare a recuperare l'auto in Val Saisera.