28 giugno 2017
Aggiornato 19:30
La presa di posizione

Resistenza: Serracchiani, condanna per i vandalismi di Pagnacco

"Chi ha distrutto le targhe commemorative dei partigiani caduti - afferma Serracchiani - e ha messo la foto di Erich Priebke in divisa nazista, ha commesso uno sfregio inaccettabile: verso la memoria di chi ha sacrificato la vita per la libertà di tutti e verso i principi fondamentali della nostra comunità"

Resistenza: Serracchiani, condanna per vandalismi Pagnacco (© Regione Friuli Venezia Giulia)

PAGNACCO - «Condanniamo gli atti vandalici commessi al parco della Resistenza di Pagnacco in Friuli e teniamo alta l'attenzione di fronte all'avanzare di intolleranza e parole d'ordine violente». Lo scrive su Facebook la presidente della Regione, Debora Serracchiani, commentando i danneggiamenti al monumento avvenuti nella giornata di sabato. 

«Chi ha distrutto le targhe commemorative dei partigiani caduti - prosegue Serracchiani - e ha messo la foto di Erich Priebke in divisa nazista, ha commesso uno sfregio inaccettabile: verso la memoria di chi ha sacrificato la vita per la libertà di tutti e verso i principi fondamentali della nostra comunità. Questi gesti, che indicano un nemico e ne vogliono la distruzione, sono portatori di una carica ideologica molto pericolosa».