Musica Classica

Piccolo Festival FVG: si parte con 2 concerti Off gratuiti

Da «La cantata del caffè» di Bach al «Castello in aria» immerso nel bosco, in anteprima la magia della decima edizione della kermesse. Ecco il programma completo

Musica al castello di Zucco per il Piccolo Festival (© Ufficio Stampa Piccolo Festival)

TRIVIGNANO UDINESE - La decima edizione di Piccolo Festival FVG comprende anche quest’anno due eventi OFF gratuiti che faranno da anteprima alla nuova rassegna e daranno l’opportunità di vivere tutta l’intensità della musica in luoghi meno conosciuti, ma non meno interessanti, del Friuli Venezia Giulia. Gli appuntamenti, che si terranno il 21 giugno a Villa Manin Guerresco di Clauiano, e il 24 al Castello di Zucco di Faedis, sono entrambi a ingresso gratuito. Appuntamento dunque il 21 giugno alle 21 a Villa Manin Guerresco per «La cantanta del caffè» e sabato 24 giugno alle 18.30 al Castello di Zucco con «Castello in aria». «Oh, che dolce gusto ha il caffè, più amabile di mille baci, più soave del moscato!» la celebre cantata profana di argomento umoristico di Bach darà la prima nota al Piccolo Festival 2017, nella splendida location di Villa Manin Guerresco di Clauiano. La versione ritmica all’italiana vedrà come protagonisti il nostro direttore artistico Gabriele Ribis, nel ruolo di Schlendrian, Elisa Verzier in quello di Lisetta  e Alessandro Cortello come tenore. Dulcis in fundo, a chi fosse venuta l’acquolina in bocca: degustazione gratuita a cura di Oro Caffè.

A Villa Manin Guerresco
Villa Manin Gurresco, villa veneta che risale alla seconda metà del XVII secolo, è stata costruita dalla nobile famiglia dei Conti Manin come casa di villeggiatura all’interno dell’azienda agricola situata a Clauiano, uno dei «Borghi più belli d’Italia». La sua struttura ricorda quella di un palazzo veneziano, raffinato e colto, con i suoi due obelischi che all’epoca erano segno di distinzione riservati ai più alti servitori della Serenissima. All’interno, la dimora affascina con i suggestivi affreschi molto ben conservati e le ampie stanze dall’atmosfera elegante e d’altri tempi. Il programma del concerto: J. S. BACH (1685 – 1750) La cantata del caffè (versione ritmica italiana) Schlendrian Gabriele Ribis, Lisetta Elisa Verzier, Tenore Alessandro Cortello, Violini: Emanuela Colagrossi, Veronica Radigna Viola: Angelica Groppi Violoncello: Davide Forti Flauto: Giulia Carlutti Direttore Jacopo Brusa

Al Castello di Zucco
Dopo aver camminato nel sentiero che conduce al Castello di Zucco, immersi nel bosco che lo circonda, arrivati in cima andrà in scena un concerto vocale che si plasmerà con il meraviglioso panorama sottostante. Il secondo appuntamento Off risuona la bellezza della Natura, del bosco e delle creature che lo abitano, attraverso arie e canzoni a loro dedicate. A dar voce alla serata fiabesca del Festival, il soprano udinese Giulia Della Peruta. Per coronare la serata con gusto: degustazione di prodotti tipici a cura di Pro Loco FaedisS. Posto su un promontorio lungo la valle del torrente Grivò, rappresenta uno degli episodi più significativi nel sistema di occupazione feudale del territorio in età medievale. Gli imponenti ruderi che attualmente configurano il sito sono il prodotto dell’integrazione di episodi costruttivi diversi, realizzati presumibilmente nell’arco di circa tre secoli. Il Castello è raggiungibile attraverso l'antico sentiero medievale che parte da Borgo S. Anastasia, sulla strada per Canal di Grivò, a Faedis.