Il primo in via del Gelso

Nuovi semafori per ipovedenti attivi grazie ai lavori all'illuminazione pubblica

Sindaco Honsell: «Punti individuati di concerto con l'Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti». Assessore Pizza: «Tre nuovi interventi per l'accessibilità e la sicurezza»

Nuovi semafori per ipovedenti attivi grazie ai lavori all'illuminazione pubblica (© Diario di Udine)

UDINE - Sono partiti i lavori per l'installazione dei quattro semafori con segnali sonori per non vedenti compresi nell'opera di rifacimento dell'illuminazione pubblica del Comune di Udine che porteranno, una volta conclusi, al rinnovo di 10.469 punti luce cittadini. I primi dispositivi sono già stati attivati in via del Gelso, all'incrocio con via Poscolle, un incrocio importante e dove le fermate del bus all'altezza del cinema Centrale sono tra le più frequentate della città.

L’altro in piazzale Osoppo
Il secondo intervento riguarda l'installazione di un nuovo semaforo in piazzale Osoppo, all'imbocco di viale della Vittoria: anche qui saranno installati i dispositivi di segnalazione acustica per non  vedenti. E' infine in dirittura d'arrivo il terzo adeguamento con dispositivi per non vedenti all'intersezione tra via Piave, viale Ungheria e piazza Patriarcato. Come aveva spiegato il sindaco, Furio Honsell, si tratta di interventi individuati «assieme all'Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti e l'assessore alla Mobilità Enrico Pizza, inserendoli nel programma di interventi già elaborato con AmgaAcegasAps sul sistema di illuminazione».

Rientra nel piano di ammodernamento
«La spesa prevista per gli interventi, realizzati da AmgaAcegasAps con la supervisione dell'ufficio Pianificazione Energetica del Comune di Udine, è di circa 15mila euro, di cui 8.000 per il nuovo impianto in piazzale Osoppo  - spiega l'assessore alla Mobilità Enrico Pizza - che metterà in sicurezza un passaggio pedonale già teatro di alcuni incidenti a danno di ciclisti e pedoni, mirando inoltre a fluidificare il traffico automobilistico in arrivo da via di Toppo e da viale Volontari della Libertà». Il tutto rientra appunto nel piano di ammodernamento dell'illuminazione pubblica, che sta procedendo secondo cronoprogramma, e che prevede il completamento dell'illuminazione cittadina con interventi puntuali nei tratti ancora non serviti, nonché l'ammodernamento dell'intera rete: l'obiettivo è di convertire la pubblica illuminazione stradale a led, come già avvenuto con il sistema di semafori.