Il 22 giugno

20enne si spara col fucile del padre: ancora una tragedia in Carnia

Nonostante il celere intervento dei sanitari del 118 non c’è stato nulla da fare, il ragazzo era già spirato. Dalle prime informazioni pare che il 20enne si sia tolto la vita per degli insuccessi scolastici

20enne si spara col fucile del padre: ancora una tragedia in Carnia (© dobeStock | Kwest)

CARNIA - Ancora una tragedia strappa alla vita una ragazzo giovanissimo. Appena 20 anni. Il giovane, che viveva in Carnia, si è ucciso sparandosi con il fucile da caccia del padre - come precisa Il Gazzettino -. E’ morto sul colpo, nella mattinata di giovedì 22 giugno. Il gesto estremo è stato compiuto in casa. Nonostante il celere intervento dei sanitari del 118 non c’è stato nulla da fare, il ragazzo era già spirato. Dalle prime informazioni pare che il 20enne si sia tolto la vita per degli insuccessi scolastici.

Purtroppo è la terza tragedia in tre giorni
Nel tardo pomeriggio del 20 giugno un giovane di appena 22 anni si è tolto la vita sparandosi alla testa. A trovarlo la madre. Inutile l’intervento dei soccorritori che hanno solo potuto constatare il decesso del ragazzo. Un’altra vita spezzata anche nel collinare, dove un uomo di 46 anni, padre di due figli, è stato trovato impiccato sotto il ponte di Dignano. 

Come riporta il quotidiano, sono attivi alcuni numeri verdi a cui chiunque può rivolgersi per avere supporto e aiuto psicologico:
Telefono Amico 199.284.284
Progetto InOltre 800.334.343
De Leo Fund 800.168.768