Dal 23 al 25 giugno

Homepage, la fotografia sportiva si fa arte ai Green Games di Rivignano

Il roadshow dell’aggregazione giovanile arricchirà la manifestazione sportivo-culturale di Ariis di Rivignano con un contest fotografico in collaborazione con Pierpaolo Turri

Homepage, la fotografia sportiva si fa arte ai Green Games di Rivignano (© Ph.Gigi.Photographer)

RIVIGNANO - Tra le diverse attività ludico-sportive proposte, lo staff di Homepage Festival si inserisce nel ricco calendario che coinvolge i gusti di un pubblico molto ampio, di tutte le età: bambini, adulti, famiglie, atleti e artisti. All’interno dei Green Games Homepage propone un concorso fotografico ed un confronto sulla fotografia sportiva organizzati da Pierpaolo Turri. A questo, si aggiungerà una mostra fotografica dal titolo Just a f**king board con immagini del fotografo di settore Luigi Mariussi, un concorso per realizzare grafiche di tavole da skateboard realizzato in collaborazione con Pachyderm Skateboards e una open call intitolata Natura Manifesta che radunerà gli elaborati di vari artisti a cui è stato chiesto di legare la propria poetica alla connessione tra sport e natura.

I Green Games, tuttavia, non si fermano qui
Consistono infatti anche in una serie di attività ideate da un gruppo composto da giovani friulani che hanno saputo valorizzare lo sport a 360°: contest, esibizioni, workshop, che coinvolgono i più spettacolari e divertenti action sport: Skateboard, Snowboard, Parkour, Mountain-bike, Slackline, Bike Trial, Canoa e Breakdance ma anche mostre fotografiche di settore e concorsi sono stati sviluppati per poter coinvolgere persone di ogni genere ed età: bambini, adulti, famiglie, atleti e artisti.

Anche la musica prenderà parte all’evento
La terza edizione dei Green Games, evoluzione del «Fri Bosco Spring Festival», si svilupperà su tre giornate nelle quali sport e cultura si fonderanno creando una manifestazione unica nel suo genere. Inoltre, per il 2017 i Green Games hanno stretto una collaborazione con la Onlus «Raggiungere», un’associazione per bambini con malformazioni agli arti, per introdurre alcune tematiche relative alla disabilità negli sport, in particolar modo nelle discipline che coinvolgono canoisti, mountain-bikers e snowboarders. Anche la musica prenderà parte all’evento: la serata del 24 giugno verrà animata dalle rime del capostipite dell’hip-hop italiano Bassi Maestro, che verrà affiancato da Dj Zeta e preceduto da uno dei maggior esponenti del rap della nostra regione, Doro Gjat.