Eventi

Sport: Serracchiani, il nuovo Carnera è importante per Udine e il Fvg

"Va dato atto e merito al sindaco di non aver mai avuto tentennamenti sulla scelta dell'intervento da compiere, portando avanti con determinazione un'opera che ha un grande significato per questa città e per lo sport regionale"

Sport: Serracchiani, il nuovo Carnera è importante per Udine e il Fvg (© Diario di Udine)

UDINE - "Con l'inaugurazione di oggi si restituisce alla comunità una struttura che appartiene alla storia di questa città e dello sport grazie ad una riqualificazione avvenuta nel segno della sobrietà». Lo ha detto la presidente della Regione, Debora Serracchiani, partecipando il 26 giugno a Udine, assieme al sindaco Furio Honsell, al taglio del nastro del rinnovato palaspot Carnera. L'intervento è stato reso possibile grazie al sostegno economico garantito dalla Regione al Comune di Udine che ha permesso di coprire gran parte dei costi di ristrutturazione. Come ha ricordato il sindaco, l'ammontare del quadro economico per compiere i lavori è stato di circa 4 milioni di euro.

Serracchiani ha evidenziato l'importanza di questa opera non solo per la città di Udine ma anche per l'intero movimento sportivo del Friuli Venezia Giulia. "Va dato atto e merito al sindaco - ha detto la presidente - di non aver mai avuto tentennamenti sulla scelta dell'intervento da compiere, portando avanti con determinazione un'opera che ha un grande significato per questa città e per lo sport regionale». Inoltre, Serracchiani ha sottolineato anche il fatto che questa opera vada associata anche al rifacimento e ammodernamento dello stadio Friuli, "interventi che ora consentono di riqualificare completamente l'area sportiva dei Rizzi".

Serracchiani si è poi soffermata sul buon uso delle risorse pubbliche per la sistemazione del Carnera. "In questo caso - ha detto - la Regione ha voluto accompagnare un intervento compiuto nel segno della sobrietà. Molto spesso, di fronte a simili lavori, si preferisce costruire una struttura completamente nuova in un'altra zona della città, con un duplice problema; da un lato un incremento di costi e le difficoltà nel reperimento delle risorse e, dall'altro, l'abbandono di un edificio all'interno di un quartiere, con il rischio del degrado. In questo caso, invece, è stato recuperato uno spazio che rappresenta la storia dello sport, compiendo così un atto di buona amministrazione». Infine, Serracchiani ha ricordato che la Regione, dal momento in cui il palasport è stato completato e restituito alla città, "cercherà di ospitare al Carnera importanti eventi sportivi, poiché rappresentano un tassello per la promozione turistica del Friuli Venezia Giulia. È questo un binomio - ha concluso - che già in molte altre occasioni ha dato importanti risultati".