Ferrovie

Santoro, accordo Fuc-Aquileia supporta il turismo in Fvg

La firma dell'accordo di partnership per la promozione integrata dell'offerta turistica e culturale è avvenuta tra il presidente della Fondazione Aquileia, Antonio Zanardi Landi, e l'amministratore unico della società Ferrovie Udine-Cividale (Fuc), Maurizio Ionico

Maurizio Ionico (Amministratore unico Ferrovie Udine-Cividale - FUC) e Antonio Zanardi Landi (Presidente Fondazione Aquileia) alla firma dell'accordo di partnership (© Foto Arc Savi)

UDINE - «L'accordo tra Ferrovie Udine-Cividale e Fondazione Aquileia è l'esempio di come si può lavorare in sinergia per mettere le infrastrutture a servizio di una strategia di marketing concreta a supporto del turismo regionale». L'assessore a Infrastrutture e Territorio del Friuli Venezia Giulia, Mariagrazia Santoro, ha commentato così la firma dell'accordo di partnership tra il presidente della Fondazione Aquileia, Antonio Zanardi Landi, e l'amministratore unico della società Ferrovie Udine-Cividale (Fuc), Maurizio Ionico.

 

«Si tratta di un patto per la promozione integrata dell'offerta turistica e culturale - ha aggiunto Santoro - che potrà fare da best practice anche per la promozione di altri eventi di portata regionale e per allargare gli orizzonti delle collaborazioni alle infrastrutture di oltre confine».

La convenzione tra Fondazione Aquileia e Fuc, in partnership con la società Obb Personenverkher Ag (Ferrovie federali austriache), consentirà ai possessori del biglietto MiCoTra (servizio ferroviario transfrontaliero Udine-Villaco) di godere di uno sconto sul biglietto di ingresso a particolari eventi ed iniziative che saranno individuate di volta in volta e organizzate negli spazi in gestione alla Fondazione Aquileia. L'intendimento della Fondazione Aquileia è di incrementare il flusso di turisti verso la città romana, promuovendo le proprie iniziative anche tra i fruitori della linea ferroviaria transfrontaliera Udine-Villach che conta 360.000 passeggeri dall'inizio dell'attivazione del servizio che, grazie alla presenza della ciclovia Alpe Adria, ha consentito di trasportare 85.000 biciclette in un quadriennio, ampliando l'offerta ai cicloturisti.

A partire dal mese di giugno 2018 il servizio MiCoTra sarà prolungato fino a Trieste, con fermate anche a Palmanova e Cervignano, naturali punti di partenza per un'escursione nella Bassa Friulana. Per Ferrovie Udine-Cividale è un ulteriore tassello nella collaborazione con il territorio regionale che ha come obiettivo la creazione di un'offerta di carattere turistico e culturale sempre più articolata, capace di far scoprire luoghi e siti unici.