17 settembre 2019
Aggiornato 05:00
Tre bandi del Por-Fesr 2014-20

Imprese: Bolzonello, 23 mln di euro per innovazione e start up

I bandi prevedono, rispettivamente, incentivi alle imprese per attività collaborativa di ricerca industriale e sviluppo sperimentale nel settore agroalimentare e nelle filiere produttive strategiche quali metalmeccanica e sistema casa, ma non solo
Imprese: Bolzonello, 23 mln di euro per innovazione e start up
Imprese: Bolzonello, 23 mln di euro per innovazione e start up Regione Friuli Venezia Giulia

FVG - Sono oltre 23 i milioni di euro messi a disposizione del sistema produttivo del Friuli Venezia Giulia attraverso l'approvazione, da parte della Giunta regionale, di tre bandi del Por-Fesr 2014-20 proposti dal vicepresidente Sergio Bolzonello. I bandi prevedono, rispettivamente, incentivi alle imprese per attività collaborativa di ricerca industriale e sviluppo sperimentale nel settore agroalimentare e nelle filiere produttive strategiche quali metalmeccanica e sistema casa (13.070.145,64 euro), incentivi alle imprese per attività di innovazione di processo e dell'organizzazione rivolti alle stesse aree ma anche a tecnologie marittime e smart health (4.626.346,95 euro) e, infine, l'attivazione di un fondo di venture capitale (Vc Fvg) per sostenere la creazione e il consolidamento di start up innovative e iniziative di spin off della ricerca (5.593.786 euro).

Nei primi due casi, trattasi di contributi a fondo perduto ad un target trasversale di aziende e l'intensità di aiuto varia a seconda della dimensione (imprese micro e piccole, medie o grandi) e della collaborazione attivata. Le domande potranno essere presentate via web dal 18 settembre al 19 ottobre. Quanto al bando dedicato al venture capital, verrà selezionato un soggetto attuatore del fondo e, per accedere alla misura, le start up innovative dovranno avere quale oggetto sociale, esclusivo o prevalente, lo sviluppo, la produzione e la commercializzazione di prodotti innovativi ad alto valore tecnologico. In questi casi, il Fondo Vc Fvg potrà intervenire con investimenti nel capitale sociale, anche in compartecipazione con altri investitori privati indipendenti, al fine di acquisire partecipazioni temporanee e minoritarie (max 49 per cento compreso tra 50mila e 1 milione di euro) nelle imprese destinatarie.