24 luglio 2017
Aggiornato 22:30
A Udine e Osoppo

Eureka8: Aną-Thema Teatro presenta la nuova stagione!

I cartelloni sono due e riesco a riunire pił di 40 appuntamenti articolati tra le due cittą, mantenendo vivi i principi che da sempre la animano: costruire un nuovo modo di fare e proporre un teatro per tutti

Eureka8: Aną-Thema Teatro presenta la nuova stagione! (© Aną-Thema Teatro | Facebook)

UDINE - Con lo slogan «La nostra stagione è un’opera d’arte» è stato presentato il cartellone di «Eureka 8» nella cornice della Galleria Tina Modotti di Udine. L’idea che sul palcoscenico di Anà-Thema Teatro ci sia un susseguirsi di bellissime opere, è l’obbiettivo dell’ottava stagione della compagnia che ha proposto un ricco cartellone di spettacoli ed eventi di grande rilievo. Sono passati sette anni dalla presentazione di «Eureka1» e Anà-Thema è cresciuta molto grazie alla tenacia, alla forza delle idee e al sostegno del sempre più numeroso pubblico che segue gli spettacoli proposti; ma soprattutto la compagnia è diventata grande insieme ai suoi sogni e alla continua ricerca per realizzarli. Anà-Thema è riuscita ancora una volta a proporre un cartellone di grande qualità per tutta la famiglia, giungendo così all’ottava edizione di Eureka, che per questo importante traguardo, si compone di due cartelloni riunendo più di 40 appuntamenti articolati tra Udine e Osoppo, mantenendo vivi i principi che da sempre la animano: costruire un nuovo modo di fare e proporre un teatro per tutti.  Il traguardo è stato raggiunto grazie al contributo della Regione Fvg, dei Comuni di Udine e Osoppo, nonché grazie all’importante collaborazione di Bluenergy (che da quest’anno sostiene l’intera stagione e gli spettacoli). 

La città di Udine è sempre più unita al percorso di Anà-Thema Teatro anche grazie alla convenzione che sancisce la collaborazione con l’assessorato alla cultura per la realizzazione di eventi negli spazi comunali ed in particolare nei musei della città. Sempre molto attesi gli eventi in Castello con «Il Castello di Babbo Natale» una nuova edizione dell’evento di teatro itinerante invernale all'interno del Castello di Udine, che per l'occasione si trasformerà nella casa di Babbo Natale e di tutti i suo magici personaggi natalizi; seguirà la nuova edizione di «Delitto a Udine» uno spettacolo interattivo, una caccia al tesoro nel Centro storico di Udine , un delitto da risolvere... ecco gli ingredienti di questa proposta che nella precedente edizione ha riunito moltissimo pubblico. Inoltre ritorna a Udine un appuntamento molto atteso con la terza edizione di «Udine del Mistero»: un tour guidato e teatralizzato alla scoperta dei misteri e delle leggende della città di Udine. Un debutto molto atteso è anche quello dell’Albergo degli orrori per halloween. Uno spettacolo itinerante all’interno del prestigioso Hotel Astoria di Udine dedicato al genere horror, per conoscere e lasciarsi spaventare dai protagonisti del mondo dell’orrore... freddy krueger, il matto di shining, it il pagliaccio, Hannibal Lecter, l’enigmista e molti altri. Ritorna anche l’ormai seguitissima rassegna delle Favole a merenda che propone domeniche pomeriggio insieme ai bambini e genitori.  Si rinnova la tradizione del Capodanno a Teatro che per l’ottavo anno animerà la notte del 31 dicembre con lo spettacolo che vedrà insieme sul palcoscenico gli attori di Anà-Thema e la frizzante Catine alle prese con una divertentissima tombolata.

Il Teatro della Corte di Osoppo invece, ospiterà  un ricco calendario di eventi che segna un’importante crescita culturale di qualità, grazie ai grandi nomi del panorama teatrale e non solo. La stagione è suddivisa nelle due rassegne: «I Grandi Ospiti» e » Tesori del territorio». La Rassegna «I Grandi Ospiti» è organizzata grazie al Contributo Regionale e si compone di titoli e compagnie di alta qualità professionale del panorama nazionale. Nella Rassegna dei «Tesori del territorio» organizzata grazie al contributo della Fondazione Friuli invece, ci sono produzioni provenienti dalla nostra regione che sempre ci offre spettacoli di grande rilievo. Un calendario di 15 appuntamenti con grandi nomi del panorama teatrale italiano come Barbara De Rossi, Gene Gnocchi, Leonardo Manera e molti altri artisti che daranno vita a spettacoli imperdibili come la serata dedicata alle tematiche sociali con Erri De Luca e poi ancora Stivalaccio Teatro, la richiestissima compagnia che dopo il successo dell’anno scorso, ritorna con una giovane rielaborazione di Don Chisciotte. Una grande anteprima nazionale di danza con l’attesissima Compagnia Substanz dalla Germania diretta Massimo Gerardi che proporrà lo spettacolo Hot Dog, omaggio a Andy Warhol ; per Natale l’evento che riunisce quattro grandi artisti della nostra terra – Battigelli, Gandhi, Venier e Pontini- con gli attori di Anà-Thema che insieme propongono un recital dedicato al Canto di Natale; Non mancheranno naturalmente gli appuntamenti con il teatro in lingua friulana che quest’anno si avvalgono della collaborazione con ATF-Associazione Teatrale Friulana, ed anche a Osoppo il tradizionale Capodanno a Teatro, quest’anno con il comico Sdrindule e la sua Sdrindi Band. Al teatro vivrà anche un percorso di eventi oltre la stagione come l’intera giornata a marzo, dedicata alle donne, con spettacoli, incontri e conferenze; gli spettacoli in collaborazione con Armonia che porta a Osoppo le produzioni triestine e gli appuntamenti del Teatro da leggere, dove autori del territorio presentano i loro libri poco prima di ogni spettacolo.

Le due stagioni testimoniano il radicamento sul territorio della compagnia che collabora attivamente con molte realtà regionali, produce spettacoli anche in lingua friulana, ha intensificato l’attività nelle scuole e sta creando reti di scambio e dialogo con strutture teatrali. Prosegue per il terzo anno la collaborazione con la Scuola di danza Ceron che con la sua succursale al Teatro della Corte, condivide le idee e i percorsi di Anà-Thema. Proseguono anche le ormai famose cene con delitto e con tesoro, e la seguitissima rassegna di teatro ragazzi domenicale con le originali favole a merenda che divertono adulti e bambini.  Moltissime sono le proposte di Eureka 8, che partono con la grande prosa: la nuova produzione di AnaThema «Morire, dormire, sognare forse»  che debutterà sabato 14 ottobre in anteprima nazionale al Teatro della Corte con la regia di Luca Ferri e i costumi di Emmanuela Cossar.  La Compagnia, dopo l'Otello, si cimenta in un lavoro tutto nuovo, ispirato all’opera «Rosencrantz e Guildenstern sono morti». Uno spettacolo che racconta il tempo che passa, la vita e la morte, il desiderio di conoscere e di esprimere il mondo interiore con le sue paure e le sue felicità. Ritornano in questo allestimento i ricordi e le atmosfere rarefatte di quell’Amleto che aprì la prima stagione di Anà-Thema alla Corte. «Morire, dormire, sognare forse» sarà una riflessione per l’essere umano come uomo, come artista e come sognatore.