10 dicembre 2018
Aggiornato 01:00

Estate in città: musei e negozi aperti, teatro, musica, laboratori per bambini e il Pordenone Blues Festival

Il programma della giornata: pomeriggio danzante nel parco Villa Baschiera Tallon; collane creative al Parco dei Salici; laboratorio di mosaico all' Officina dell’arte; Giovedì sotto le stelle: piazza dei balocchi, Anguriata, giochi da tavolo; 'Donne come te' Musica e Parole a palazzo Gregoris; inaugurazione mostra Silvia Lepore in biblioteca civica e tanto altro
Estate in città: musei e negozi aperti, teatro, musica, laboratori per bambini e il Pordenone Blues Festival
Estate in città: musei e negozi aperti, teatro, musica, laboratori per bambini e il Pordenone Blues Festival (Estate in Città)

PORDENONE - Ricco come sempre il giovedì sera dell’Estate in Città, con i negozi del centro aperti fino alle 23; anguriata itinerante offerta da Crai di Carlet Angelo e Pro Loco Pordenone in diversi luoghi: in Corso Garibaldi allo 0434 cafè che per l’occasione proporrà anche una degustazione di birra americana, nell’area antistante la Cartoleria Demetrio in Via Brusafiera, da T-Riciclo in Corso Vittorio Emanuele II e sotto il portico della Libreria Mondadori in Via Bertossi; giochi da tavolo con percorso ludico in Galleria Ottoboni, piazza dei balocchi in piazza XX Settembre. Alle 20.30 al Museo Civico d’arte (aperto per l'occasione dalle 18 alle 22, così come la Galleria Bertoia e il Museo di Storia Naturale) evento dedicato alla natura e al treno a cura di associazione Panorama. Giovanna Calvo di Ronco curerà la presentazione del libro di Romano Vecchiet dal titolo 'Il fascino del treno' accompagnandosi con la lettura di qualche pagina indimenticabile di letteratura italiana a tema. Questa volta toccherà a una struggente poesia intitolata 'Alla stazione in una mattina d'autunno' in cui Giosuè Carducci narra la separazione, alla stazione di Bologna, da Lidia rievocando i momenti felici trascorsi insieme. A fare da sfondo visivo e musicale alla lettura un pregevole video, realizzato dal fotografo Sergio Vaccher, dedicato alle meraviglie della natura piante fiori, animali e volatili, presenti in particolare nel parco delle dolomiti friulane. Già a partire dalle 15 si balla nel parco di Villa Baschiera Tallon.

 

Al Parco dei Salici laboratorio per bambini
Al Parco dei Salici, in via Brusafiera, giovedì 30 luglio alle 17 prendono il via i laboratori per bambini e bambine dai 3 ai 10 anni a cura di Melarancia sotto la confortevole ombra degli alberi. In questo primo appuntamento (che si rinnoverà ogni giovedì fino al 10 agosto) ci si immergerà nel mondo del riciclo e della costruzione con fantasia di collane creative. Su una lunga fila di tavoli verranno preparati contenitori con bottoni, perle, fili colorati, spago, pezzi di giochi, scarti industriali e materiali naturali. Con questo materiale è possibile costruire le 'collane' da dedicare/regalare a mamme, sorelle, nonne, cugine, amiche. Attraverso la scelta di materiali, colori e forme ci si potrà esprimere in libertà alla ricerca del proprio stile.
Appuntamento con il mosaico con Fondazione Bambini e Autismo nell’Estate in Città. Il 20 luglio dalle 18.30 durante 'Espressionismo e mosaico' si lavorerà ad un approccio alla tecnica del mosaico ispirato al movimento artistico nato in Germania nel XX Secolo. Per info e prenotazioni: 0434 551463 o direzione@officinadellarte.org.

Terzo appuntamento di 'Musica e parole a Palazzo Gregoris'
Un recital comico musicale, un esilarante spettacolo che racconta l’universo femminile in piccoli ritratti di donne. Il terzo appuntamento di 'Musica e parole a Palazzo Gregoris' - il programma organizzato dalla Storica Società Operaia di Pordenone per l’Estate in Città – vedrà andare in scena giovedì 20 luglio alle 20.45 la compagnia Teatro a la coque con lo spettacolo 'Donne come te!… o quasi'. La suora assatanata, la moglie indolente, la logorroica e l’apprensiva, la prostituta di classe, la ciclista 'un po’ persa', la tenera mammà sono solo alcuni dei personaggi rappresentati nel recital comico-musicale, spettacolo ideato e interpretato da 'Teatro a la coque'. Maria Grazia di Donato, Anna Nigro e Stefania Petrone mettono in scena le velleità e le manie di donne stordite e stravolte che vivono in modo irresistibilmente divertente le loro moderne tragedie. Il tutto condito dalle escursioni comico musicali di Sam il menestrello (al secolo Enzo Samaritani) che arricchisce con la sua 'magggica chitara' questo spettacolo godibile della durata di circa un'ora e mezza dove il talento della scrittura viene esaltato da brillanti interpretazioni e da un’ottima musica. Il programma degli appuntamenti prosegue il 27 luglio con il concerto «Dalla classica al jazz, un percorso parallelo» con Arno Barzan al pianoforte e Lorenzo Marcolina al clarinetto e sassofono.

Esposizione 'Divaga vestigia sparse' di Silvia Lepore
Viene inaugurata giovedì 20 luglio alle 21 nello spazio espositivo della Biblioteca Civica l'esposizione Divaga vestigia sparse di Silvia Lepore - con allestimento e presentazione a cura di Paola Bristot - che proseguendo la ricerca iniziata nella sala della Biblioteca goriziana realizzata nel mese di marzo scorso si spinge in un’operazione installativa su ampia scala. Il suo lavoro con le garze trattate a cera e passaggi di colore pastello acquarellato si intensifica sia come numero che in ordine di grandezza a rafforzare il concetto di passaggio, come ricerca interiore intima, da un lato e come esperienza fisica, quella di addentrarsi veramente nello spazio e di scoprirlo. Da qui il senso del vagare, che si è estrapolato e forzato dall’originaria etimologia latina della parola, tratta da una frase delle 'Rime' di Francesco Petrarca, per definire il senso di un approccio alle opere anche casuale dettato dagli eventi. E’ uno spostamento dei nostri corpi, che passa da una percezione visiva, tattile, olfattiva, sonora e ci suggerisce deviazioni, svolte che per lo più non sono preordinate, che hanno come sotto testo il senso del destino. I soggetti stessi con i quali l’artista si confronta sono dei corpi o meglio le loro sembianze o vestigia. Con questi ci confrontiamo anche noi e ci passiamo proprio attraverso o viceversa sono queste vestigia che ci attraversano. Il filo tra passato e presente non è così lungo tanto da farci perdere la coscienza che siamo quello che eravamo. In questo senso il passaggio dalla meditazione sul libro d’artista, parte proprio dall’idea stessa del libro, come stratificazione della conoscenza e della memoria, e trova nelle tracce, nelle impronte, nelle vestigia il suo contraltare, questa volta ampliato e avvolgente. Memorie rinate nel presente e siamo noi che le possiamo rivitalizzare con la nostra stessa presenza, con gli scambi che costruiamo nella loro osservazione e nel nostro incrociare i nostri passi e i nostri sguardi. L'esposizione sarà visitabile fino al 31 agosto, negli orari di apertura al pubblico della Biblioteca (lunedì 14-19, da martedì a sabato 9-19).

Ultimo appuntamento con lo spettacolo dei Papu
Ultimo appuntamento nell’Estate in Città giovedì 20 luglio alle 21 nell’area verde del castello di Torre la messa in scena de il Vizietto, nuovo spettacolo dei Papu, produzione Teatro del pane per la regia di Mirko Artuso. La pièce si ispirata al celebre film di Édouard Molinaro del 1978, interpretata da Michel Serrault e Ugo Tognazzi, a sua volta adattamento cinematografico di una commedia di Jean Poiret del 1973. Uno spettacolo ironico e profondo allo stesso tempo, in cui si può ridere e divertirsi senza complessi di colpa, grazie alla leggerezza e alla poesia con cui sono trattati temi tanto attuali quanto delicati come quelli di famiglia, genitorialità, omosessualità. In scena con i Papu anche Simonetta Barbon, Nicolò Gasparetto, Valentina Beraldo Alberto Moscatelli, Laura Bussani e Beatrice Niero. Prevendite dalle 15.30 alle 18.30 alla bastia del Castello.

Pordenone Blues Festival
Il giovedì sera per tradizione è on the road con il Pordenone Blues Festival: giovedì 20 luglio 15 locali del centro ospitano altrettante band in abbinamento ai prodotti locali. Alle 17.30 alla Corte del Bosco suonano i Soul Food. Alle 18 al Bar Sbico ci sono Alessia & Psico. Alle 19 al Pn Bar ci sono Bik & Matt, al Bianco e Rosso The Hudsons. Alle 19.45 ad animare il vicolo ospedale vecchio tra Le Casette, l’osteria al Tramai e Al Cenacolo ci pensano Flavio Paludetti & Guitar Bo Duo. Alle 20 alla Vecia Osteria del Moro suona Ale Ponti. Alle 20.30 in piazzetta Cavour tra la pizzeria alla Catina, Gelateria e Twister Pizza si esibiscono Mirna & The Groovy Band, alla prosciutteria Martin