25 giugno 2019
Aggiornato 20:30
Il dramma

Una febbre altissima e improvvisa lo strappa alla vita a soli 26 anni

Quando le sue condizioni si sono aggravate è stato ricoverato in ospedale a Latisana, ma i medici non hanno potuto fare nulla. Il suo cuore ha smesso di battere nella notte tra mercoledì e giovedì

RIVIGNANO - Una febbre altissima e improvvisa l'ha strappato alla vita a soli 26 anni. Aleksio Meret, operaio della Gover di Codroipo, è morto mercoledì, all'improvviso, lasciando di stucco amici e parenti. E' successo a Flambruzzo di Rivignano, dove il giovane viveva insieme alla famiglia. 

Quando le sue condizioni si sono aggravate è stato ricoverato in ospedale a Latisana, ma i medici non hanno potuto fare nulla. Il suo cuore ha smesso di battere nella notte tra mercoledì e giovedì. E' già stata disposta l'autopsia per chiarire le cause che hanno portato, in appena tre giorni (i primi sintomi sono stati avvertiti domenica) alla scomparsa del ragazzo. 

Tra le passioni di Aleksio Meret la pesca e il fiume Stella, sul quale amava recarsi in barca. Una morte prematura che ha scolvolto la piccola comunità di Rivignano Teor, che ora si stringe attorno alla famiglia.