22 novembre 2019
Aggiornato 04:00
L'intervento

Caso Coopca: Fontanini sollecita la Regione sul ricollocamento degli ex dipendenti

“Nella prima tranche di ricollocamenti risulta infatti – argomenta il presidente della Provincia – che 91 dipendenti siano rimasti in carico all’Agenzia regionale del lavoro. Sono stati fatti passi avanti? Si sono aperte opportunità anche per questo contingente di persone?”
Caso Coopca: Fontanini sollecita la Regione sul ricollocamento degli ex dipendenti
Caso Coopca: Fontanini sollecita la Regione sul ricollocamento degli ex dipendenti Diario di Udine

UDINE - «A che punto è la situazione dei dipendenti ex CoopCa non ancora ricollocati? Quali azioni sono in corso da parte della Regione per i lavoratori che non sono rientrati nel mondo del lavoro?». Sono le domande che il presidente della Provincia di Udine Pietro Fontanini pone all’assessore regionale Loredana Panariti e dell’Agenzia regionale preposta e che riguardano la novantina di disoccupati per i quali il percorso avviato da Regione insieme ad Umana nel maggio 2016, non ha portato ad un impiego.

«Nella prima tranche di ricollocamenti risulta infatti – argomenta Fontanini – che 91 dipendenti siano rimasti in carico all’Agenzia regionale del lavoro. Sono stati fatti passi avanti? Si sono aperte opportunità anche per questo contingente di persone?» chiede ancora il presidente Fontanini.  «Le famiglie contano sul completo assorbimento del personale ex CoopCa: così infatti guardano all’azione intrapresa dalla Regione che mi auguro possa essere portata a pieno compimento» rileva Fontanini.

«Auspico – conclude il presidente - che a questo obiettivo contribuisca anche la Amb Spa di San Daniele il cui arrivo ad Amaro, nell’ex centro di distribuzione della CoopCa, è stato visto come una grande speranza per tutta la Carnia e certamente anche per quelle maestranze della cooperativa carnica ancora non ricollocate».