Attesa Mika Kunii, il contralto di Papa Benedetto XVI

‘Un palcoscenico per il mondo’: tre concerti a Lignano Sabbiadoro

«Intraprendiamo con loro percorsi artistici a tutto tondo - prosegue Moccia -, mirati a soddisfare e approfondire la loro passione per la cultura e la lingua italiana attraverso interscambi virtuosi come fu per la Via della seta. Il tutto attraverso il patrimonio operistico italiano, che loro adorano»

‘Un palcoscenico per il mondo’: tre concerti a Lignano Sabbiadoro (© AdobeStock | rbr09-Dg062015)

LIGNANO - La Via di Marco Polo ritorna in Friuli Venezia Giulia con la terza edizione del Festival Internazionale ‘Un palcoscenico per il mondo’, dove oriente e occidente s’incontrano attraverso la musica. Tre date all’Arena Alpe Adria di Lignano Sabbiadoro: lunedì 7, mercoledì 9 e martedì 15 agosto, con inizio alle 20.45. L’evento è realizzato da La Via di Marco Polo, con il sostegno del Comune di Lignano Sabbiadoro, Elevati Anima Mia e Coemm int’l. Un’iniziativa dal forte valore culturale e artistico, musicale in particolare, capace di riunire in un costruttivo dialogo oriente e occidente, grazie alla partecipazione di insigni artisti del mondo classico e belcantistico.

Il Festival
«Un progetto dalla forte vocazione culturale e turistica - sottolinea il direttore artistico Antonio Moccia, già ai vertici di importanti fondazioni come il Teatro La Fenice di Venezia -. Nel 2016 sono stati ben 29 i milioni di turisti d’oriente in Italia, con molti sbarchi proprio all’aeroporto Marco Polo di Venezia e i dati sono in continua crescita». Come il viaggiatore veneziano, da cui prende nome l’associazione organizzatrice dell’evento, scoprì un nuovo mondo esplorando terre e mari con lungimirante rispetto, il festival ‘Un palcoscenico per il mondo’ esplora, scopre e valorizza i talenti provenienti da Corea, Taiwan e Giappone, come in questa edizione. «Intraprendiamo con loro percorsi artistici a tutto tondo - prosegue Moccia -, mirati a soddisfare e approfondire la loro passione per la cultura e la lingua italiana attraverso interscambi virtuosi come fu per la Via della seta. Il tutto attraverso il patrimonio operistico italiano, che loro adorano. Teniamo corsi, masterclass, concerti con grandi professionisti, in Italia ma anche a Tokio, Taiwan e altre importanti città orientali. Un modo per generare sviluppo e crescita economica, con impatti positivi anche in campo occupazionale nei settori dell’arte e del turismo».

I protagonisti
Protagonista all’Arena di Lignano Sabbiadoro un Quintetto di Primedonne, con la partecipazione dell’astro vocale Mika Kunii, definita dalla stampa internazionale ‘il contralto tanto caro a Papa Benedetto XVI’, per il quale si è esibita diverse volte e con unanimi consensi alla Sala Nervi e all’Auditorium della Conciliazione in Vaticano. Con lei tre soprano: la coreana Myungjae Jho, la taiwanese Amanda Lifang Chen e l’italiana Stella Moccia. A far da corona un altro talento taiwanese: il tenore Ezio Kong. Molto attesa la pianista giapponese Sayaka Kodama. Accompagnati dall’Orchestra Marco Polo, diretta dal maestro Roberto Zarpellon, questi artisti si alterneranno con altri professionisti straordinari: la cantante jazz slovena Anna Soklich e l’artista cervignanese Laura De Nadai, che presenterà il suo pianoforte gioiello, un’opera d’arte davvero unica. Un triplice appuntamento, dunque, all’Arena Alpe Adria di Lignano Sabbiadoro, dove Corea, Taiwan, Giappone, Russia, Slovenia e Italia s’incontreranno sulle più belle arie di Haendel, Mozart, Bellini, Rossini, Verdi, fino a De Curtis e Di Capua. Al termine di ogni concerto, inoltre, sarà possibile partecipare alla cena di gala, cui prenderanno parte anche gli artisti.

Per informazioni e prenotazioni: www.lignano.org oppure viadimarcopolo@gmail.com.