264 richiedenti

Innovazione: finanziate dalla Regione tutte le richieste delle Pmi

Il vicepresidente Bolzonello annuncia: "Tutte le 317 domande relative al bando per gli aiuti agli investimenti tecnologici delle Pmi saranno finanziate con un impegno di complessivi 34,3 milioni"

Innovazione: finanziate dalla Regione tutte le richieste delle Pmi (© Adobe Stock)

FVG - «Tutte le 317 domande relative al bando per gli aiuti agli investimenti tecnologici delle Pmi saranno finanziate con un impegno di complessivi 34,3 milioni». Lo ha annunciato il vicepresidente del Friuli Venezia Giulia, sottolineando come, in questo modo, «una pietra miliare viene posta a base della crescita delle piccole e medie imprese regionali»

«Le risorse del bando - ha evidenziato Bolzonello - coprono 264 domande secondo la graduatoria appena approvata ma anche le altre domande ammissibili saranno esaudite. Si tratta di un'operazione di grande portata, impegnativa dal punto di vista finanziaria e capillare che dà alimento alle imprese di tutto il Friuli Venezia Giulia». La gradeuatoria unica ha definito le posizioni delle domande che possono attingere agli aiuti previsti dal Por Fesr 2014-20, approvato lo scorso ottobre dalla giunta regionale, nell'ambito degli aiuti a investimenti, riorganizzazione e ristrutturazione aziendale delle Pmi. Le risorse ammontano a complessivi 29,6 milioni di euro (di cui 1 milione stanziato a titolo di riserva per le imprese con progetto di investimento realizzato in area montana) e hanno consentito di finanziare complessivamente 264 domande, di cui 15 domande soddisfatte mediante la riserva stanziata per l'area montana. Bolzonello ha reso noto che venerdì prossimo l'amministrazione regionale metterà a disposizione ulteriori risorse, pari a 4,7 milioni, che consentiranno di finanziare tutte le 317 domande utilmente collocate come ammissibili nella graduatoria unica. La concessione di contributi ammonterà così a complessivi 34,3 milioni di euro. Le domande si riferiscono in 129 casi al territorio pordenonese, in 138 all'ambito della provincia di Udine, in 19 al territorio isontino e per 31 di esse all'area triestina.

«Con questo bando strategico - ha precisato Bolzonello - la Regione è impegnata a dare risposte reali alle imprese e dispiega un'azione che potenzia il tessuto produttivo del Friuli Venezia Giulia». Il bando assegna aiuti a fondo perduto finalizzati al sostegno della competitività e dell'innovazione tecnologica dei diversi settori produttivi delle micro-imprese e delle piccole medie imprese del Friuli Venezia Giulia. Oggetto del finanziamento sono gli investimenti per l'acquisto di impianti, strumenti, attrezzature, sensoristica, hardware, beni immateriali e servizi di consulenza tecnologica utili alla realizzazione di progetti aziendali orientati alla creazione di nuovi stabilimenti, all'ampliamento di quelli esistenti e alla diversificazione della produzione, ovvero al cambiamento fondamentale del processo produttivo complessivo. Il contributo massimo concedibile è pari a 500 mila euro. La gestione amministrativa degli aiuti è camerale. «Tutte le aree territoriali - ha concluso il vicepresidente della Regione - sono investite da uno sforzo, che è unico, per l'innovazione e la riorganizzazione competitiva. È questa la sfida che siamo chiamati a vincere insieme».