Nella giornata del 3 agosto

34 enne in manette: la Procura di Udine aveva emesso nei suoi confronti un mandato di arresto europeo

Personale della polizia di Stato, con il coordinamento della procura della Repubblica di Udine, ha tratto in arresto un cittadino romeno, condannato per reati predatori

34 enne in manette: la Procura di Udine aveva emesso nei suoi confronti un mandato di arresto europeo (© AdobeStock | Bits and Splits)

UDINE – Sulla sua testa pendeva un mandato di arresto europeo predisposto dalla Procura di Udine. Il 34 enne cittadino romeno, G.S.L., queste le iniziali, è stato arrestato il 3 agosto. Lo cercavano da febbraio. Le indagini che hanno permesso di individuarlo, erano invece cominciate nel marzo 2011, quando nei comuni di Fagagna e Campoformido si sono verificati una serie di eventi predatori in alcune abitazioni private.

L’arresto
Ad arrestarlo il personale della squadra mobile della Questura di Udine, in collaborazione con quello della polizia di frontiera di Roma Fiumicino. L’ordine di carcerazione è stato emesso lo scorso 6 febbraio, dalla procura della Repubblica del capoluogo friulano. Per l’uomo una condanna a tre anni di reclusione per il furto di un veicolo commerciale e, come anticipato, una serie di eventi predatori, compiuti dal romeno assieme ad altri connazionali, nel marzo 2011. A seguito del provvedimento di condanna, gli agenti di Udine e Roma, coadiuvati dell’Interpol, sono riusciti a rintracciare il condannato in Romania, dove è stato fermato. Ora si trova a Rebibbia.