Intervento della Polizia

Spaccio nel parco in pieno giorno: la denuncia di un commerciante

A portarci nel parco, venerdì mattina, è stato uno dei negozianti della zona, esasperato dalla situazione di degrado venutasi a creare negli ultimi anni tra via Leopardi, via Benedetto Croce e via della Rosta

Spaccio nel parco in pieno giorno: la denuncia di un commerciante (© Diario di Udine)

UDINE – La prima panchina sulla destra entrando dal lato di piazzale della Repubblica. E’ qui che i migranti (ma non solo loro) si ritrovano per mettere in atto l’attività di spaccio. Hanno delle ‘vedette’ all’esterno dell’area verde, sui marciapiedi, per dare l’allarme in caso di avvistamenti sospetti. A portarci nel parco, venerdì mattina, è stato uno dei commercianti della zona, esasperato dalla situazione di degrado venutasi a creare negli ultimi anni tra via Leopardi, via Benedetto Croce e via della Rosta. Sul posto, in pochi minuti, dopo una segnalazione, arriva anche la Polizia, che effettua una serie di controlli all’interno del parco, identificando i soggetti stranieri e italiani presenti. 

«Purtroppo la situazione peggiora di giorno in giorno – denuncia l’uomo, che quando ha iniziato a lavorare in questo quartiere, oltre 20 anni, ricorda come le cose fossero nettamente diverse –. Sono in contatto diretto con le forze dell’ordine, che appena possono intervengono. Il problema però non sono i controlli, o almeno non solo, ma le leggi». Molte delle persone che bazzicano per il quartiere, infatti, ha in tasca decreti di espulsione o fogli di via. «Eppure continuano a restare qui come se nulla fosse. Qualcuno di loro è già stato fermato per spaccio e rissa, ma prosegue nella sua attività malavitosa per le strade della città. Servirebbero azioni più decise da parte della prefettura e dell’amministrazione pubblica».
I residenti e i commercianti del quartiere hanno dato vita a un comitato per monitorare la situazione. «Non dobbiamo avere pauraracconta uno dei promotori del gruppo – dobbiamo continuare a vivere la nostra città, a scendere in strada, a uscire di casa. E soprattutto dobbiamo segnalare qualsiasi movimento o assembramento sospetto».

L’attività di spaccio avviene in pieno giorno. E non soltanto nei giardini Carducci, ma anche nella galleria tra via Aquileia e via Benedetto Croce, o in via della Rosta. «Comincia a esserci rassegnazione tra gli abitanti della zona e questo non va bene. Questo degrado va fermato: siamo già andati oltre. Non ci sono solo problemi per la sicurezza dei cittadini e il decoro della città, ma anche risvolti di tipo economico: ormai le attività commerciali e gli immobili si sono deprezzati. Servono interventi immediati».  

Spaccio nel parco in pieno giorno: la denuncia di un commerciante

Spaccio nel parco in pieno giorno: la denuncia di un commerciante (© Diario di Udine )