Dal 7 al 10 settembre 2017

Mobilità sostenibile: il piano trasporti per Friuli Doc

La mappa prevede treni speciali, park-and-ride ai parcheggi scambiatori, biglietti di maggior durate per l'autobus, aperture prolungate dei park in struttura, e una zona dedicata esclusivamento al postegio delle biciclette

UDINE - È stata messa a punto la mappa dei trasporti della 23^ edizione di Friuli Doc studiata per agevolare gli spostamenti delle centinaia di migliaia di persone che animeranno il centro di Udine dal 7 al 10 settembre. Anche quest’anno i visitatori della rinomata kermesse enogastronomica potranno scegliere tra diversi mezzi per raggiungere comodamente il centro cittadino e i luoghi della festa.

Spazio a tutte le esigenze
Grazie all’intervento della Regione Friuli Venezia Giulia di 50 mila euro e alla preziosa collaborazione di Trenitalia, Ferrovie Udine-Cividale, Ssm e Saf, il Comune di Udine ha elaborato un efficace piano dei trasporti e dei parcheggi all’insegna della sostenibilità, una formula già collaudata con successo nelle scorse edizioni, con l’obiettivo di incoraggiare l’uso dei mezzi pubblici, ampliare l’offerta di sosta nelle strutture a pagamento e rendere più agevole l’utilizzo dei parcheggi scambiatori. «Ringrazio l'amministrazione regionale per questo contributo – sottolinea il sindaco di Udine, Furio Honsell – che ci permetterà di arricchire ulteriormente l'offerta di mobilità sostenibile di Friuli Doc».

Servizi
«L’obiettivo di migliorare l’accessibilità alla manifestazione ci ha spinto a rinnovare l’impegno per un progetto di mobilità sostenibile sempre più articolato – sottolinea l'assessore alle Attività Produttive e Turistiche, Alessandro Venanzi –, ancor di più quest’anno visto che il 2017 è l’anno internazionale del turismo sostenibile. La sinergia con la Regione e con le realtà che operano per i trasporti regionali e la mobilità in città consentirà agli avventori di raggiungere il centro di Udine in modo agevole e in tutta sicurezza. La mappa dei trasporti di Friuli Doc - conclude Venanzi - si rivela ogni anno un servizio efficace per richiamare un numero sempre crescente di visitatori provenienti da tutta la regione». «La Regione – dichiara l’assessore alle Infrastrutture e Territorio del Friuli Venezia Giulia, Mariagrazia Santoro - investe importanti e nuove risorse su Friuli Doc perché crede nell'intermodalità e le grandi manifestazioni sono fondamentali da sostenere anche sotto il profilo dell'accessibilità».

Treni
Dal 7 al 10 settembre sarà intensificata la frequenza dei treni per offrire molteplici soluzioni di viaggio in arrivo e in partenza nell’arco di tutte le giornate della kermesse. Sono previsti 35 treni straordinari, per un totale di 80 mila posti a sedere, con collegamenti da Sacile, Trieste, Carnia anche al mattino e al pomeriggio. Il sabato e la domenica sarà valida la promozione Weekend FVG che permette di viaggiare con il 20% di sconto sulla tariffa ordinaria. Il venerdì i più giovani potranno usufruire dell’offerta Under 26 FVG, il biglietto ridotto del 20% riservato ai ragazzi sotto i 26 anni diretti a/di rientro da Udine. I bambini, invece, potranno usufruire del biglietto gratuito dedicato agli under 12 se accompagnati da adulti paganti. Anche il collegamento ferroviario Udine-Cividale sarà potenziato nei giorni di Friuli Doc nelle corse serali (da Udine fino alle 00.30 di venerdì e fino all’1.30 di sabato). I bambini fino a 12 anni, accompagnati da un adulto, viaggeranno gratis il sabato a partire dalle 15 e per l'intera giornata di domenica.

Autobus urbani
Per chi intende muoversi in autobus anche quest’anno sarà disponibile il biglietto speciale che al costo di 1,25 euro permetterà di circolare da venerdì a domenica per sei ore. La formula park-and-ride, che negli ultimi anni si è dimostrata strategica, sarà favorita dal potenziamento degli orari degli autobus urbani della linea 9 che collega al centro cittadino i grandi parcheggi scambiatori della Fiera e dello Stadio Friuli e che il venerdì e il sabato garantirà il servizio fino all’1.30 di notte. Un incremento del numero di corse è previsto anche sulle linee 1, 2, 4 e 5 (quest’ultima terminerà le corse all’1.30) e la linea 7 sarà operativa anche di domenica.

Auto
Per chi ha in programma di arrivare con la propria auto dentro il ring cittadino, oltre ai parcheggi blu a raso a pagamento, saranno a disposizione i vari parcheggi in struttura gestiti da Sistema Sosta e Mobilità. Tutti e sette i park (Andreuzzi, Caccia, Magrini, Moretti, Primo Maggio, Tribunale e Venerio) rimarranno aperti al pubblico in entrata fino alle ore 01.00 da giovedì a sabato notte e fino a mezzanotte la domenica. Il ritiro dell’auto sarà garantito 24 ore su 24. Saranno, inoltre, disponibili i parcheggi scambiatori gratuiti della Fiera e dello Stadio che prevedono il servizio autobus urbani verso il centro storico.

Bici
Per gli amanti della bicicletta, sarà predisposta un’area dedicata alla sosta delle bici tra vicolo Caiselli e vicolo Silio. Come ogni anno, le stazioni di bike sharing saranno a disposizione ad esclusione di quella di piazza Duomo. All’insegna della sostenibilità, anche tutti i materiali promozionali di Friuli Doc saranno stampati su carta certificata FSC, cioè carta che proviene da foreste dove sono rispettati dei rigorosi standard ambientali, sociali ed economici.

Per maggiori informazioni è possibile visitare il sito www.friuli-doc.it