Il dato di Autovie Venete

A4: in crescita dell'8% i transiti nel primo week end di agosto

I caselli hanno registrato il passaggio di 64 mila veicoli. Tantissimi i camper e le roulottes, per la maggior parte con targhe straniere. Non sono mancate le cose e i rallentamenti

A4: in crescita dell'8% i transiti nel primo week end di agosto (© Autovie Venete)

FVG - Destinazione vacanze. Un fiume di auto sulla A4 dirette principalmente verso le località balneari dell’Alto Adriatico e della costa Dalmata ha caratterizzato, come ampiamente previsto, la notte fra venerdì 4 e sabato 5 agosto, con code a tratti, rallentamenti e congestioni che si risolvevano e riformavano. Un flusso che è cresciuto ulteriormente nella prima mattinata di sabato: alle 12 le uscite registrate ai caselli a partire dalla mezzanotte sono state di circa 64 mila veicoli, con un incremento dell’8% rispetto allo scorso anno. Tantissimi i camper e le roulottes, per la maggior parte con targhe straniere. 

Alle 13 si registravano lunghe code fra Meolo, in Veneto e San Giorgio di Nogaro in Friuli Venezia Giulia, code in entrata a Latisana, code in uscita a San Donà e rallentamenti, in uscita, a San Stino di Livenza e Cessalto. Tre  i chilometri di coda in uscita alla barriera di Trieste Lisert. Molto più lunghe le colonne di auto e quindi i tempi di attesa al confine di Dragona (Koper verso Istria-Umago), e a Starod verso Rieka in direzione della costa dalmata. Pochi e di lieve entità gli incidenti, risolti velocemente: si tratta, nella maggior parte dei casi, di piccoli tamponamenti tipici delle situazioni cosiddette di 'stop and go', quando difficilmente gli automobilisti mantengono la distanza di sicurezza.  Una minima distrazione è sufficiente per causare un tamponamento che crea la congestione e poi la coda.  Più volte, durante la mattinata è stato attivato il by pass A27/A28 una sorta di percorso alternativo che permette ai veicoli provenienti da Venezia di 'saltare' il tratto di A4 più congestionato per poi rientrare a Portogruaro.

Una soluzione adottata da Autovie Venete e Cav pubblicando sui pannelli a messaggio variabile l’itinerario alternativo da seguire e messa in atto per garantire la percorribilità in sicurezza della rete autostradale e che coinvolge tre concessionarie: Autovie Venete, Cav (che gestisce il Passante di Mestre) e Autostrade per l’Italia per quanto riguarda la A27. Reindirizzamento del traffico 'virtuale' anche dalla A4 verso la A34 Villesse-Gorizia per evitare un allungamento eccessivo della coda a Trieste Lisert.